HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseCold case Nicola Bonetti: l’ultimo 30 e lode, la festa in spiaggia e poi la morte
fascioli_cold case

Cold case Nicola Bonetti: l’ultimo 30 e lode, la festa in spiaggia e poi la morte

di

La notte del 28 giugno del 1980, Nicola Bonetti venne freddato con un colpo di pistola a Lido di Spina, nel ferrarese. Era ad una festa con la sua ragazza. I parenti non hanno mai dimenticato cosa è successo perché questo è un altro cold case con un processo, cinque assoluzioni e un mare di dubbi.

nicola bonettiL’omicidio di Nicola Bonetti è avvolto nel mistero da 35 anni. Il ragazzo, originario di Ferrara era in spiaggia con la sua fidanzata Laura Covini di Sanremo, che all’epoca dei fatti aveva 18 anni. I genitori di Nicola Bonetti erano convinti che a breve si sarebbero sposati nonostante la giovane età di entrambi.

Nicola e Laura erano appartati in auto quando ad un certo punto partirono due colpi, uno arrivo alla spalla destra del giovane. Gli aggressori si dileguarono nella notte e la Covini raccontò che si era trattato di un tentativo di rapina. I soccorsi non furono immediati, Laura corse in spiaggia a chiedere aiuto a 3 comacchiesi ma Nicola Bonetti morì durante il viaggio verso l’ospedale.

Nel racconto c’era qualcosa che non tornava agli inquirenti. Dalle perizie balistiche venne fuori che l’arma utilizzata era una Walter Pkk, di proprietà di un commerciante ferrarese. In breve tempo Laura Covini e i 3 comacchiesi finirono sotto inchiesta. Nel processo furono tutti assolti con formula piena e l’omicidio di Nicola Bonetti dopo 35 anni resta ancora impunito. Del ragazzo rimane solo un biglietto con cui aveva comunicato al padre di aver preso 30 all’esame, studiava medicina e se qualcuno non lo avesse ucciso sarebbe diventato un medico.

Fonte: Estense.com

Lascia un commento

Back to Top