HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseCold case: Sandra Sandri scomparsa nel 1975 a Bologna, ascoltata una testimone in Procura
sandra_sandri

Cold case: Sandra Sandri scomparsa nel 1975 a Bologna, ascoltata una testimone in Procura

di

Sandra Sandri aveva 11 anni ed è scomparsa nell’aprile del 1975. Quando è scesa dall’autobus che l’aveva portata a scuola si sono perse le sue tracce ma dopo 40 anni una nuova testimonianza ha dato una svolta al caso. La ragazzina era sicuramente finita nelle mani dei pedofili e nel 1982 due bolognesi vennero condannati a 3 anni di reclusione, ma il corpo di Sandra non è mai stato ritrovato.

sandra sandriNel mese di luglio gran parte delle agenzie di stampa hanno battuto la notizia della svolta nel caso di Sandra Sandri, la ragazzina di 11 anni scomparsa 40 anni fa. Una donna è stata accompagnata in Procura dove ha raccontato che ha ascoltato una conversazione tra alcune persone che parlavano dell’occultamento del cadavere di Sandra Sandri. Il fascicolo sulla scomparsa dell’11enne era stato riaperto nel 2013 grazie ad alcune segnalazioni che avevano collegato questa vicenda con la morte di un uomo avvenuta nel 1979.

La donna ha fornito indicazioni precise sul luogo della sepoltura che è diverso da quello in cui sono state eseguite le prime ricerche. Nonostante siano passati quasi 3 mesi non si hanno più notizie. La Procura di Bologna non ha mai abbandonato la speranza di riuscire a risolvere il caso di Sandra Sandri. Inizialmente l’inchiesta venne archiviata come “allontanamento volontario”, mentre nel 1998 venne riaperta grazie alla trasmissione “Chi l’ha visto?” in cui emersero nuovi dettagli. L’anno successivo però venne chiesta nuovamente l’archiviazione. Dieci anni dopo il procuratore aggiunto entrò in possesso degli atti ma anche questa volta l’indagine si concluse senza un esito nel 2011.

Tornando all’uomo scomparso nel 1979, si tratta di Remo Soravia Gnocco, un imbianchino che frequentava il bar dove si incontravano gli uomini che abusavano di Sandra Sandri. Dei testimoni hanno raccontato che il 26 febbraio del 1979 l’uomo aveva alzato la voce con alcune persone e disse che “poteva raccontare”. Purtroppo la sua giacca venne trovata su un ponte e il caso venne archiviato come suicidio. Per la Mobile la scomparsa di Gnocco e di Sandra Sandri sono collegate e la madre della ragazzina, spera che dopo 40 anni arrivino quelle risposte che tanto aspetta. Le dichiarazioni della testimone sono utili per il proseguimento delle indagini e gli inquirenti sono convinti di essere ad un passo dalla verità.

Lascia un commento

Back to Top