HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiScomparsiComo, trovato il cadavere di Ernesto Albanese

Como, trovato il cadavere di Ernesto Albanese

di

ComoGli inquirenti sembrano non  avere dubbi: il cadavere ritrovato due giorni fa in una villetta a Guanzate, in provincia di Como, è di Ernesto Albanese, 31 anni, scomparso nel giugno scorso

E’arrivata ad una svolta il mistero del cadavere ritrovato nel giardino di una villetta in ristrutturazione a Guanzate, in provincia di Como, giovedì scorso.

Si attendono ancora gli esiti ufficiali degli esami del DNA, ma gli inquirenti sembrano non avere dubbi: il corpo appartiene ad Ernesto Albanese, 31 enne originario di Fino Morasco, scomparso da casa nel giugno scorso.

L’omicidio sembra essere stato consumato negli ambienti della malavita locale. Tutto lascia pensare ad un regolamento di conti nel mondo della droga. L’uomo infatti, era già noto alle forze dell’ordine per traffico di stupefacenti.

Non si sa ancora molto sulle modalità dell’omicidio e a quanto risale il  momento della morte. Molto probabilmente Albanese è stato freddato e poi il corpo sepolto a tre metri di profondità nel giardino della villetta.

Gli autori dell’omicidio probabilmente volevano far scomparire il cadavere per sempre, ma avevano fatto male i conti; infatti i lavori di ristrutturazione che si stanno eseguendo nella villetta in provincia di Como, hanno fatto risalire alla luce il cadavere di Albanese.

Indiscrezioni dalla Procura di Como, fanno sapere che per questa vicenda sono stati effettuati già 3 fermi, in manette con l’accusa di rapina e sequestro di persona.

Si tratta dei fratelli Filippo e Andrea Internicola di 42 e 46 anni,  e di Rodolfo “Rudi” Locatelli di 39 anni.

Come fanno sapere gli inquirenti, per ora i tre non sono stati fermati con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere, ma sono sospettati di essere coinvolti in qualche modo nell’attività illecita di Ernesto Albanese e magari di essere a conoscenza di quanto accaduto.

Nei prossimi giorni sapremo sicuramente di più su questa vicenda che ha sconvolto la piccola comunità di Guanzate.

 

Lascia un commento

Back to Top