HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaConiugi trovati senza vita: si ipotizza ad un omicidio-suicidio

Coniugi trovati senza vita: si ipotizza ad un omicidio-suicidio

di

Due coniugi sono stati trovati senza vita nel loro appartamento a Savio, nel Ravennate. Si tratta di Paola Fabbri, parrucchiera 56enne, e del marito Marco Rossi, 57enne ex guardia giurata. Gli esperti ipotizzano ad un omicidio-suicidio

coniugiAlmeno sette sono i colpi partiti dalla pistola a tamburo regolarmente registrata da Mario Rossi ai tempi in cui esercitava la professione di guardia giurata. I proiettili avrebbero colpito prima la donna e poi l’uomo suicida che da tempo pare soffrisse di una grave malattia intestinale per la quale assumeva antidepressivi. Proprio per la sua malattia il 57enne avrebbe dovuto sottoporsi ad un intervento chirurgico che gli avrebbe totalmente cambiato la vita.

Secondo i primi rilievi effettuati sulla scena del crimine, Mario Rossi dopo aver colpito la moglie alla testa, avrebbe gravemente ferito il proprio cagnolino sparandolo più volte al collo per poi rivolgere l’arma contro di sè e farla finita.

L’omicidio-suicidio è probabilmente avvenuto in tarda mattinata anche se i due coniugi erano ancora in pigiama. A trovare i due corpi senza vita è stata la mamma di Paola Fabbri che abita nella casa a fianco ma che non si sarebbe accorta degli spari perchè era intenta a preparare il pranzo per entrambi. Non vedendoli arrivare è andata in casa della figlia dove purtroppo ha trovato una scena letteralmente straziante.

I coniugi, secondo il racconto dei conoscenti, non avevano particolari problemi di coppia tanto che la loro relazione durava ormai da una ventina di anni. Mario Rossi aiutava la moglie nel suo negozio, i due non avevano figli, ma su Facebook non perdevano mai l’occasione di pubblicare foto che li ritraevano abbracciati e con il loro amorevole cagnolino che al momento è ricoverato dal veterinario purtroppo in fin di vita.

Le indagini intanto continuano grazie al lavoro dei carabinieri della Compagnia di Cervia-Milano Marittima e del nucleo Investigativo.

Lascia un commento

Back to Top