HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiMisteri ItalianiNewsOmicidi in FamigliaDaniela Falcone, tragedia di Rovito, è stata formalmente arrestata
Daniela Falcone

Daniela Falcone, tragedia di Rovito, è stata formalmente arrestata

di

Cosenza: Daniela Falcone è stata arrestata per l’omicidio del figlio 11enne, ucciso sabato scorso sul monte Crocetta

Ieri sera è in stato di fermo Daniela Falcone, la donna che nella scorsa settimana nel cosentino ha ucciso il figlio di 11 anni, e ha poi ha provato ad uccidersi dopo che il marito le avrebbe confessato di avere una propria relazione extraconiugale.Daniela Falcone

La procura di Paola, nella figura del  procuratore Bruno Giordano e del sostituto Linda Gambassi, ieri ha emesso il provvedimento restrittivo; la donna,attualmente è ancora ricoverata in ospedale è accusata di omicidio premeditato.

Il provvedimento è arrivato alla sorella, nominata curatore speciale.

Dalle indagini, e più precisamente,  dall’autopsia effettuata sul corpo del piccolo Carmine emerge che la madre avrebbe impiegato due armi da taglio, un paio di forbici e un coltello da cucina, con cui ha deciso di colpire il figlio al torace e alla gola nella tarda mattinata di sabato, dopo averlo preso a scuola verso le 9.30

Il bambino è morto in breve tempo, nel giro di qualche ora, dissanguato.

I corpi sono stati entrambi trovati il giorno dalla squadra mobile della polizia sul monte Crocetta.

Il quadro emerso dagli esami autoptici, secondo gli inquirenti che hanno poi parlato a Gazzetta del Sud, è brutale sia per:“L’efferatezza del delitto, sia perché il bambino è morto tra la sofferenza delle ferite”.

Daniela Falcone ha tentato invano di togliersi la vita solo dopo essersi accertata che il bambino fosse morto.

La donna dapprima avrebbe tentato di impiccarsi con una cinta, poi ha preso le forbici con cui aveva ucciso il figlio e si è ferita in modo non mortale al collo e all’addome.

I militari della squadra mobile della polizia di Rovito sono al lavoro per comprendere movente e vita privata della donna.

Al vaglio degli inquirenti possibili interrogatori a familiari e conoscenti della donna: al momento non si escludono davvero nulla.

Attendiamo novità in merito alla vicenda.

 

 

 

 

Lascia un commento

Back to Top