HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsScomparsiDaniele Potenzoni è scomparso da 20 giorni: “Troppi ritardi nelle ricerche”

Daniele Potenzoni è scomparso da 20 giorni: “Troppi ritardi nelle ricerche”

di

Daniele Potenzoni, 36enne affetto da autismo, è scomparso a Roma il 10 giugno mentre era in città accompagnato da volontari e assistenti per l’udienza papale. Dopo 20 giorni dalla scomparsa non si hanno ancora sue notizie

Daniele PotenzoniDaniele Potenzoni era con un gruppo di 14 ragazzi disabili e alcuni educatori del Cfp di Borgo Lombardo quando è improvvisamente scomparso. Secondo quanto riferito dagli assistenti e da Romatoday.it, il 36enne potrebbe essersi perso nella calca della metropolitana alla stazione Termini. Daniele potrebbe essere infatti salito prima degli altri sul treno che questi ultimi non hanno più preso a causa del troppo caos. Eppure il mistero sulla sua scomparsa diventa sempre ogni giorno più fitto poichè le telecamere di videosorveglianza non hanno mai immortalato l’uomo.

Daniele Potenzoni è alto 180 centimetri, ha gli occhi castani, i capelli rasati ma non avrebbe addosso gli abiti descritti nella denuncia dagli operatori che lo accompagnavano quel maledetto 10 giugno.

Qualcuno ha raccontato di averlo visto a Milano: “Chi ci ha chiamato dice di essere sicuro al 90% che sia lui. Sembra che abbia riconosciuto il particolare del naso schiacciato. Forse sta tornando verso casa, avrà preso dei treni regionali. Se è davvero lui la strada la conosce bene”.

Intanto le indagini continuano anche se vengono denunciati dalla senatrice del Pd Daniela Valentini i i ritardi avuti per l’inizio delle ricerche: “Il 10 giugno scorso è scomparso a Roma Daniele Potenzoni, un giovane disabile affetto da una forma di autismo, in visita in città accompagnato da assistenti e volontari. I genitori per giorni hanno continuamente diffuso appelli affinchè iniziassero le ricerche e anche la trasmissione Chi l’ha Visto ha denunciato i ritardi della Prefettura di Roma nell’attività di ricerca, che di fatto è iniziata il 23 giugno. Negli ultimi anni ci sono stati analoghi casi di scomparsa nei quali le operazioni di ricerca sono iniziate in ritardo con notevoli rischi per la vita delle persone scomparse [..]”

Lascia un commento

Back to Top