HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsDavide Bifulco ucciso “da un colpo frontale”
Davide Bifulco

Davide Bifulco ucciso “da un colpo frontale”

di

Secondo il legale della famiglia del giovane ferito a Napoli da un carabiniere l’autopsia alla quale stanno sottoponendo il corpo parlerebbe chiaro

Davide Bifulco Un colpo dritto in petto e affatto casuale. Sarebbe questa la causa della morte di Davide Bifulco, il 17enne napoletano morto venerdì scorso dopo un inseguimento da parte di una pattuglia dei carabinieri a Napoli.

La rivelazione arriva direttamente dall’avvocato della famiglia Bifulco, Fabio Anselmo, che ha preso parte alla prima parte dell’autopsia n corso presso l’istituto di Medicina legale al Policlinico di Napoli. Come ha spiegato il legale sono stati evidenziati “un foro di entrata anteriore e un foro di uscita posteriore e la direzione dovrebbe essere trasversale. La linea è quasi orizzontale, compatibile con quanto abbiamo appreso dai testimoni”.

Un esame autoptico che dovrebbe quindi chiarire molti punti, così come gli altri accertamenti ai quali è stato sottoposto il cadavere del ragazzo nei giorni scorsi. E intanto proseguono anche le indagini, rese non facili dal clima che si respira nel quartiere dove viveva Davide. L’avvocato Anselmo aveva richiesto che ad occuparsene non fossero i carabinieri, perché direttamente coinvolti nella vicenda, ma un gesto distensivo è arrivato ieri dal comandante provinciale dell’Arma, Marco Minicucci, che è sceso a ricevere i circa 200 manifestanti arrivati in corteo sino al quartier generale dei Carabinieri a Napoli togliendosi anche il cappello in segno di rispetto come gli veniva richiesto da loro.

Intanto però nei locali della polizia municipale di Mugnano, comune del napoletano, sono comparse delle scritte contro i carabinieri, tra le quali ‘Carabiniere assassino’. Due minorenni sono già stati denunciati dai carabinieri per furto e danneggiamento.

Lascia un commento

Back to Top