HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseNewsDelitto Agostino, “prove insufficienti”: chiesta l’archiviazione per “Faccia da mostro”

Delitto Agostino, “prove insufficienti”: chiesta l’archiviazione per “Faccia da mostro”

di

faccia-da-mostroLa Procura di Palermo ha chiesto l’archiviazione per Giovanni Aiello, ex poliziotto della Mobile, noto come “Faccia da mostro”, per l’omicidio dall’agente Nino Agostino e della moglie Ida Castelluccio, uccisi il 5 agosto 1989

Tanti dubbi, ma pochi elementi sufficienti per poter iniziare un processo. E’ per questo che la Procura di Palermo ha chiesto l’archiviazione per colui conosciuto alla cronaca come “Faccia da Mostro”, perchè sfregiato in viso.

A nulla sarebbero servite le accuse dei pentiti, così come non è bastato il riconoscimento di Vincenzo Agostino, padre di Nino, che lo scorso 26 febbraio è stato chiamato a riconoscere uno degli indagati per l’omicidio del figlio con un confronto all’americana.

“L’attività di indagine svolta in esecuzione dell’ordinanza del gip non ha consentito di acquisire quegli auspicati riscontri individualizzanti in termini di certezza probatoria sufficiente a esercitare proficuamente l’azione penale e, successivamente, a resistere all’eventuale vaglio dibattimentale che si intendesse instaurare nei confronti dei tre indagati”.

La famiglia Agostino è rimasta senza parole quando è venuta a conoscenza della richiesta di archiviazione:E’ arrivata un’altra pugnalata al cuore, la richiesta di archiviazione. Restiamo in piedi come sempre, a testa alta e con la schiena dritta. Noi. Dio e’ grande e a lui affido tutto. Ancora una volta mio fratello e’ morto. Dopo 27 anni siamo ancora in cerca della veritè e della giustizia”, ha dichiarato la sorella di Nino.

Adesso sarà il Gip a pronunciarsi su questa richiesta molto discussa, intanto i pm fanno sapere che le indagini sull’omicidio di Nino Agostino e della moglie non si concluderanno: “In ordine al tema delicatissimo del contesto e del possibile movente che può aver determinato l’omicidio di Nino Agostino deve sottolinearsi che questo ufficio ha tuttora in corso una complessa e articolata attività di indagine, in corso di svolgimento nell’ambito di un autonomo procedimento, pendente nella fase delle indagini preliminari”.

Lascia un commento

Back to Top