HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsDelitto al Collatino: Marco Prato aveva inviato anche dei messaggi all’attore Christian De Sica

Delitto al Collatino: Marco Prato aveva inviato anche dei messaggi all’attore Christian De Sica

di

Nel telefono di Marco Prato sono stati trovati dei messaggi con personaggi del mondo dello spettacolo, tra cui l’attore Christian De Sica che si dice estraneo alla vicenda. Grazie al suo mestiere era molto semplice per il giovane entrare in contatto con i vip della Capitale.

marco pratoMarco Prato era un nome di spicco della movida capitolina. Su Giallo num. 17 ci sono tutti i nomi dei contatti trovati nel cellulare di Marco e anche delle foto. Sicuramente se ne vantava in giro, visto che per organizzare eventi di un certo tipo occorre dimostrare una certa esperienza e di avere amicizie importanti. Poco importa se quelle persone non lo conoscevano davvero, come nel caso di Christian De Sica. E poi ancora lo stilista Mario Orfei, l’attore Leopoldo Mastelloni, Antonio Iorio di Uomini e Donne, il chirurgo Giacomo Urtis, Giovanna Rei e Carolina Rei, e ancora Nara Keplero. Tutte queste persone non sono implicate nella vicenda del delitto di Luca Varani, come Nadia Bengala che ha chiamato Marco Prato solo per organizzare il party dei 50 anni.

I carabinieri hanno fatto sapere che l’omicidio al Collatino non è collegato in alcun modo con i salotti della Roma “bene”, il dubbio è che Marco Prato fosse un mediatore tra prostituti e persone che volevano trascorrere una notte all’insegna della follia o, peggio ancora, che facesse uno sfruttatore. L’unica certezza è che non era la prima volta che usava l’Alcover per stordire le sue vittime. Ai festini che organizzava, talvolta partecipavano anche 10 persone. Ecco perché quando si è chiuso nell’appartamento con Manuel Foffo sono entrate ed uscite così tante persone.

Marco Prato non aveva una sola vita, così come ipotizza Giallo, è probabile che abbia stuprato e ricattato molte vittime che hanno preso parte ai suoi festini. Uomini sposati o fidanzati, attirati nella sua trappola e ricattati. I genitori dicono che è disturbato e affetto da sindrome bipolare, anche gli amici più vicini sottolineano il malessere vissuto da Marco Prato.

Lascia un commento

Back to Top