HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Omicidi in FamigliaDelitto Angelo Cottarelli processo da rifare
Angelo Cottarelli

Delitto Angelo Cottarelli processo da rifare

di

La Cassazione ha annullato la condanna all’ergastolo per i cugini Marino, accusati di aver sterminato la famiglia Cottarelli otto anni fa. Nuovo processo d’appello a Milano

Angelo CottarelliIn appello erano stati condannati all’ergastolo per l’assassinio di Angelo Cottarelli, della sua compagna Marzenne Topor e del loro figlio Luca (17 anni) in un paesino del bresciano, ma ora i cugini Vito e Salvatore Marino andranno processati di nuovo.

Lo ha deciso la Cassazione che ha annullato l’ultima sentenza rimandando tutto ad un nuovo processo d’appello da celebrare a Milano. La famiglia Cottarelli venne brutalmente eliminata con diverse coltellate otto anni fa nella villetta di Urago Mella dove abitava.

Secondo l’accusa era stato un regolamento di conti messo in atto da persone esperte, come avevano fatto emergere tutti i rilievi successivi.

Così scavando nel passato di Cottarelli gli inquirenti erano arrivati ai cugini Marino, ufficialmente viticoltori nella zona ma accusati di essere collegati a Cosa Nostra, fermati alcune settimane dopo la strage.

La tesi dell’accusa era legata al fatto che il capofamiglia preparava per i due Marino fatture false destinate a gonfiare il giro d’affari di alcune cantine, per ottenere fondi dallo Stato e dalla Regione siciliana.

Probabilmente l’uomo aveva deciso di chiamarsi fuori e così ai Marino non era rimasto altro che eliminarlo, insieme a due testimoni scomodi. Ma ora il processo andrà rifatto, attendendo anche quali saranno le motivazioni addotta dalla Cassazione.

Lascia un commento

Back to Top