HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDelitto Claudio Silvestri: isolate le impronte dell’assassino, sono dell’ivoriano

Delitto Claudio Silvestri: isolate le impronte dell’assassino, sono dell’ivoriano

di

I carabinieri di Varese continuano a lavorare per ricostruire quanto accaduto la notte del 4 agosto quando Claudio Silvestri è stato ucciso nella sua villa. L’assassino, reo confesso, è un ivoriano di 21 anni, Emmanuel Djakouré.

claudio silvestriProsegue senza sosta il lavoro degli investigatori che lavorano al caso dell’omicidio di Claudio Silvestri, ucciso nella sua villa a Jerago con Ornago. Presso i laboratori del Ris di Parma, in queste ore, sono in corso gli accertamenti sui reperti raccolti sulla scena del crimine. La svolta è arrivata dopo 5 giorni, grazie ad un’impronta trovata su un vaso che ha consentito di risalire all’assassino del quarantenne. Si tratta di un giovane ivoriano di 21 anni. Emmanuel Djakouré è stato fermato a Lonate Pozzolo, si trovava a casa di un amico ed era pronto per fuggire in Svizzera.

Intanto è emerso che non c’è alcun movente particolare oltre alla rapina. Quanto accaduto nella villetta è ancora un mistero, Claudio Silvestri era uscito solo per trovare qualcuno con cui passera la serata, poi si era imbattuto in Emmanuel Djakouré nei pressi della stazione di Gallarate. L’ivoriano che è stato trovato in possesso della refurtiva, ha confessato tutto, l’omicidio avvenuto con una cintura utilizzata per strangolare a morte Silvestri e le avance troppo insistenti dello stesso. Non ha subito aggressioni e al termine della confessione è scoppiato il lacrime. Per lui è stato disposto un decreto immediato di incarcerazione.

I fatti si sono verificati nella villetta, oltre al vaso sono stati sequestrati un quadro e alcuni fogli sparsi sul pavimento su cui è impressa l’impronta di una scarpa. Gli esperti del Ris hanno già escluso che appartenga alla vittima Claudio Silvestri e sono state sequestrate le scarpe del giovane 21enne per il confronto. Sabato scorso si sono celebrati i funerali, la comunità di Jerago con Ornago si è stretta intorno alla famiglia di questo uomo che qualche anno fa era scampato miracolosamente alla morte e aveva ripreso in mano la sua vita.

Lascia un commento

Back to Top