HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiDelitto dell’Eur: Federico Leonelli decapita la colf Oksana Martseniuk

Delitto dell’Eur: Federico Leonelli decapita la colf Oksana Martseniuk

di

L’orrore stamattina in una villetta all’Eur, un uomo, Federico Leonelli ha ammazzato e decapitato, forse nel tentativo di distruggere il corpo, la colf Oksana Martseniuk

federico-lionelliVia via che le ore passano si fanno sempre più chiare le dinamiche della follia di stamattina in una villetta dell’Eur. La polizia ha infatti diramato le generalità dell’assassino che sarebbe Federico Leonelli, un uomo di 35 anni figlio di un generale dell’esercito e della donna uccisa, una colf ucraina di 38 anni.

La ricostruzione fatta dagli inquirenti è agghiacciante, un telefonata fatta dalla colf al 113 un grido di aiuto : “Mi vuole ammzzare”.

Gli operatori del 113 diramano un allarme, una pattuglia si reca sul posto e trova Federico Leonelli in tuta mimetica con anfibi e con una maschera antigas nell’intento di sezionare il cadavere di una donna con una mannaia.

Alla vista degli agenti il ragazzo si getta contro brandendo il grosso coltello, un agente spara e colpisce Federico Leonelli al cuore. Da chiarire sono due fori di proiettili repertati all’esterno della villetta sull’auto del killer.

La villetta degli orrori si trova al civico 86 di Via Birmania, proprio nel cuore della zona dei cosidetti VIP. A pochi passi la villa di Francesco Rutelli e del noto regista Sergio Leone.
Il medico legale che ha eseguito i primi accertamenti all’interno dello scantinato ha dichiarato che si è trattato di uno dei delitti più efferati nei quali ha prestato servizio.

Gli inquirenti hanno appurato che Federico Leonelli era ospite dei padroni di casa già da un paio di mesi, e che nonostante loro fossero andati in vacanza, il ragazzo si sia trattenuto nella villetta. Quello che non è chiaro è il movente. Tra la vittima e il suo carnefice non ci sarebbero stati mai rapporti, e le indagini condotte fin ora sembrerebbero escludere il movente passionale.

Lascia un commento

Back to Top