HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiDelitto di Alessandro Polizzi, Valerio Menenti voleva suicidarsi
Alessandro Polizzi

Delitto di Alessandro Polizzi, Valerio Menenti voleva suicidarsi

di

Il giovane accusato insieme al padre dell’omicidio del rivale in amore a Perugia avrebbe manifestato il desiderio di farla finita solo il giorno prima dell’omicidio, ma era libero di muoversi e uscire dall’ospedale

Alessandro PolizziIl processo di Perugia a Riccardo e Valerio Menenti, padre e figlio accusati di avere ucciso Alessandro Polizzi nell’appartamento in cui viveva insieme alla fidanzata Julia, sta entrando nel vivo e soprattutto sta aprendo nuovi scenari.

Perché pochi giorni prima dell’omicidio, avvenuto il 26 marzo 2013, Valerio era stato ricoverato all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. E oggi in aula alcune infermiere del reparto, oltre ad una specializzanda hanno fornito indicazioni importanti. In particolare la dottoressa ha confermato che il 25 marzo era stato chiesto per l’uomo un incontro urgente con uno psichiatra. Il giovane aveva detto di volersi togliere la vita ed era in un forte stato di agitazione.

Dalle analisi compiute in ospedale il giovane era risultato positivo alla cocaina e nel periodo di degenza poteva essere andato in crisi di astinenza che probabilmente ha provocato in lui uno stato depressivo. La mancanza della droga lo avrebbe portato quindi ad avere forti attacchi depressivi e quindi la volontà di compiere un gesto estremo poteva essere collegata a questo.

Inoltre durante l’udienza è emerso che il giovane era libero di muoversi e poteva camminare. Quindi almeno in linea teorica avrebbe potuto vestirsi e uscire dall’ospedale per compiere la sua vendetta, tesi sostenuta dall’accusa. A a suo sfavore c’è anche la testimonianza di una commessa di un negozio lì vicino che sentì Valerio dire “Pagherò un albanese per fargliela pagare”. L’accusa sostiene che invece fu il padre a premere il grilletto, ma il processo va avanti.

Lascia un commento

Back to Top