HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDelitto di Cogne: Annamaria Franzoni ha chiesto l’affidamento in prova ai servizi sociali

Delitto di Cogne: Annamaria Franzoni ha chiesto l’affidamento in prova ai servizi sociali

di

Annamaria Franzoni è stata condannata a 16 anni per l’omicidio del figlio, Samuele Lorenzi. La donna sta scontando la sua pena ai domiciliari e ha avanzato la richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali. Dopo il parere negativo della procura generale si attende la decisione del tribunale di sorveglianza di Bologna che arriverà tra qualche giorno.

annamaria franzoniLa mamma del delitto di Cogne, Annamaria Franzoni, ha avanzato una richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali. Dopo la bufala circolata verso la fine dello scorso mese dell’assunzione di Annamaria Franzoni in un asilo privato ben noto alla cronaca per gli orrori che venivano perpetrati al suo interno, ecco che giunge, nemmeno tanto inaspettata questa richiesta da parte del legale della donna. La Franzoni è stata condannata in via definitiva a 16 anni di carcere per l’omicidio del figlio di 3 anni Samuele Lorenzi, avvenuto il 30 gennaio del 2002. La procura generale ha rigettato l’istanza e la decisione rinviata al tribunale di sorveglianza di Bologna.

Da due anni, Annamaria Franzoni è ai domiciliari, i giudici infatti gli hanno concesso di scontare la pena nella sua casa sull’appennino bolognese a Ripoli Santa Cristina nel 2014, per permettergli di prendersi cura dell’altro figlio, Gioele. Già lo scorso anno il tribunale, aveva prolungato la detenzione domiciliare, dopo aver valutato il percorso di Annamaria. Ed ora ecco la nuova richiesta per attenuare la misura.

La difesa di Annamaria Franzoni non era in aula e sulla vicenda ha preferito mantenere il massimo riserbo. L’avvocato Paola Savio ha rilasciato poche dichiarazioni in cui ha sottolineato: che l’applicazione della misura può variare caso per caso, si valuta sull’avanzamento fatto, sui progetti portati avanti, sui contributi dei servizi sociali e dell’Ufficio esecuzioni esterne”.

Fonte: Fanpage

Lascia un commento

Back to Top