HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiDelitto di Garlasco, il giallo della bici, la testimone non la riconosce
delitto di garlasco bici

Delitto di Garlasco, il giallo della bici, la testimone non la riconosce

di

Delitto di Garlasco: Franca Bermani abita di fronte alla villetta dei Poggi e continua a dire che la bici sequestrata a casa Stasi non è la stessa che lei vide la mattina del delitto

delitto di garlasco biciE’ uno dei passaggi essenziali nelle ricostruzione del delitto di Garlasco, che oggi vede di nuovo alla sbarra Alberto Stasi. Ma la famosa bicicletta nera vista fuori dalla cara di Chiara Poggi non è quella sequestrata dagli investigatori.
Lo sottolinea con forza ancora una volta Franca Bermani, la testimone più attendibile su questo particolare non secondario visto che abita proprio di fronte ai Poggi. Al settimanale ‘Giallo’ la donna ha ribadito tutti i suoi dubbi: “Sono sicura, quella bici era come la mia, non è quella sequestrata dai carabinieri”. Così come è certa dell’orario in cui la vide parcheggiata davanti alla villetta del delitto: “Erano le 9.10, sono abituata a guardare spesso l’orologio e sono sicura. La bici che ho visto era uguale a quella che avevo io a 15 anni, me l’aveva regalata il mio papà”. Quindi una bicicletta di vecchia fattura, non quella sempre nera che è stata repertata.
Decisivo quello come l’orario, perché alle 9.12 era stato staccato l’antifurto in casa Poggi e tra le 9 e le 10 è anche avvenuto il delitto. E allora di chi era quella bicicletta, ma soprattutto che fine ha fatto? Franca Bermani aveva raccontato subito ai carabinieri quello che aveva visto. Ora però che il nuovo processo è in corso non riconosce il modello da donna nero sequestrato alla famiglia Stasi.
“Questa bici non c’entra nulla” continua a dire la donna ed è anche su questo che difesa e accusa si confronteranno nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Back to Top