HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsDelitto di Garlasco, la mamma di Chiara Poggi: “Lasciate in pace mia figlia”

Delitto di Garlasco, la mamma di Chiara Poggi: “Lasciate in pace mia figlia”

di

Ha lasciato tutti senza parole la rivelazione fatta in queste ultime ore riguardante il Dna trovato sotto le unghie di Chiara Poggi, che non apparterrebbe quello di Alberto Stasi, condannato per l’omicidio della giovane a 16 anni. A parlare in un’intervista di Repubblica.it è la mamma della vittima

Dover mettere in dubbio una certezza che avevano avuto per anni per la famiglia Poggi non ha fatto altro che aumentare il loro profondo dolore. E’ per questo che la mamma di Chiara non ha assolutamente voglia di commentare quanto accaduto in queste ultime ore: “Francamente non avrei nemmeno voglia di commentare. Non so se ha un senso farlo. Che cosa posso dire ancora? Sono passati nove anni, capisce? E c’è stata una sentenza. Passata in giudicato”.

Rita Poggi vuole che venga rispettata la sentenza arrivata un anno fa, con la quale è stato condannato Alberto Stasi a 16 anni di reclusione: “I commenti e le valutazioni giuridico-scientifiche le lascio agli esperti che ci hanno seguito in tutti questi anni. È stata una vicenda lunga, complessa, dolorosa ma che finalmente – un anno fa – è arrivata a una sentenza definitiva. Io dico semplicemente: rispettiamo quella sentenza“.

Per la revisione del processo, chiesta dalla difesa di Stasi, la donna ha così commentato: “È una cosa che non ci aspettavamo. Siamo rimasti sorpresi. Sia io che mio marito che mio figlio. Ognuno è libero di pensare e fare ciò che crede. Ma penso che, dopo nove anni, sia ora di lasciare in pace nostra figlia. Basta, davvero”.

“Nostra figlia – conclude Rita – è stata brutalmente uccisa e nessuno ce la restituisce, come abbiamo sempre detto. Abbiamo avuto giustizia e l’abbiamo attesa per otto lunghi anni: con dolore, pazienza, credo dignità. Direi che tutto questo può bastare”.

Lascia un commento

Back to Top