HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDelitto di Garlasco: primo sconto di pena per Alberto Stasi

Delitto di Garlasco: primo sconto di pena per Alberto Stasi

di

Alberto Stasi ha ottenuto uno sconto di pena. Si concede a tutti i detenuti che stanno scontando una pena e che non hanno ottenuto sanzioni disciplinari.

alberto-stasiRiflettori puntati sul delitto di Garlasco la cui vicende giudiziaria continua a far discutere. Alberto Stasi condannato in via definitiva a 16 anni per l’omicidio della fidanzata Chiara Poggi sta scontando la pena in carcere. A riportare la notizia dello sconto di pena per Alberto Stasi è l’ANSA. Stasi si è presentato allo sportello giuridico per ritirare i moduli prestampati a disposizione dei detenuti.

Lo sconto di pena concesso ad Alberto Stasi è il primo, secondo una norma si può chiedere la liberazione anticipata di 45 giorni per ogni semestre dimostrando che si partecipa al programma di rieducazione e in assenza di rilievi disciplinari. È un atto di routine, ed è probabile che Alberto Stasi presenterà una nuova istanza anche alla fine del prossimo semestre. Non si hanno notizie invece del ricorso alla Corte Europea per i Diritti dell’Uomo di Strasburgo. Nelle scorse settimane il legale di Alberto Stasi aveva dichiarato che stavano valutando questa ipotesi.

Nel mese di luglio aveva fatto discutere la notizia della rinuncia all’eredità da parte di Alberto Stasi per non risarcire la famiglia di Chiara Poggi. Questo significa che Stasi non può nemmeno pagare le spese processuali dal momento che risulta nullatenente. I legali dei Poggi hanno intenzione di ricorrere in sede civile ma la faccenda è davvero complicata perché Alberto Stasi ha perso anche la capacità giuridica dal momento che la sua condanna penale supera i cinque anni. La causa civile sarà affrontata solo quando sarà nominato un tutore legale e si aprirà la battaglia per valutare se la decisione della rinuncia all’eredità del padre morto nel 2013 sia legittima o meno.

Lascia un commento

Back to Top