HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseDelitti ItalianiNewsDelitto di Irgoli, processo da rifare. Ergastolo annullato per Andrea Dessena

Delitto di Irgoli, processo da rifare. Ergastolo annullato per Andrea Dessena

di

Andrea DessenaAndrea Dessena in un primo momento condannato all’ergastolo per l’omicidio dei due fidanzati di Irgoli, il 36enne Mario Mulas e la 25enne Sara Cherchi, dovrà affrontare un nuovo dibattimento in appello

La Supema Corte ha accettato il ricorso presentato dai legali di Andrea Dessena che avevano definito il processo ingiusto e senza prove: “Le questioni di contorno sono diventate centrali e alla fine ciò che manca è la vera ricostruzione dei fatti”.

A sollecitare l’annullamento della sentenza per approfondire al meglio diversi punti del processo a carico di Andrea Dessena è stato anche il procuratore generale che ha intenzione di porre maggior attenzione su due testimoni, ovvero Denis Derosas e Salvatore Piredda.

Andrea Dessena era stato condannato all’ergastolo dai giudici della Corte d’Assise di Nuoro e nel marzo 2013 la Corte d’Assise d’appello di Sassari aveva confermato la sua condanna a vita. Il ragazzo era stato ritenuto ufficialmente l’assassino di Mario Mulas e Sara Cherchi, forse uccisi per un banale furto di un’auto.

Il tutto ha avuto inizio il 3 settembre del 2008. Mario Mulas aveva cenato a casa del fratello per poi raggiungere la fidanzata Sara Cherchi. Un giro a Orosei e poi il ritorno a casa intorno alle 21,35 ad Irgoli, in via Giovanni XXIII.

Parcheggiata la sua Golf, Mario era sceso dall’auto in attesa che Sara finisse di cercare qualcosa nel cruscotto. La ragazza lo aveva poco dopo raggiunto sul marciapiede e in un attimo i due furono raggiunti da alcuni colpi di arma da fuoco mortali.

Secondo una prima ricostruzione degli esperti il duplice omicidio fu voluto da Dessena dopo una serie di eventi. Il primo fu collegato al furto della Opel Corsa di Denis Derosas, amico di Dessena, che acquistò l’auto proprio da un cognato di Mario Mulas. Derosas non ricevette la chiave di riserva ed i sospetti sul furto caddero subito su Mario che aveva avuto la vettura in riparazione poco tempo prima di essere venduta.

Il 19 luglio 2008 venne rubata anche l’auto di Andrea Dessena che puntò il dito di nuovo contro i Mulas. Il 2 settembre 2008 in una gelateria di Orosei, tra Mulas e Dessena iniziò uno scontro verbale in cui Sara Cherchi prese le difese del fidanzato. Il giorno dopo la coppia fu trovata senza vita.

A tanti anni da quel duplice omicidio, la famiglia delle vittime è stata sconvolta da questa ultima sentenza. “Per noi è una sofferenza continua – ha detto il padre di Sara –Speravamo che questa violenza avesse fine. Il 21 gennaio sarebbe stato il compleanno di Sara, avrebbe compiuto 32 anni e speravamo di poterle fare un buon regalo. Vogliamo che venga fatta giustizia e questo ulteriore rinvio non fa altro che rinnovare l’angoscia per questo senso di precari età. Noi continuiamo a soffrire come allora e pensiamo a nostra figlia ogni giorno”.

Lascia un commento

Back to Top