HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiDelitto di Libanny Mejia Lopez e del figlio, ergastolo a Victor Hugo Menjivar Gomez
Libanny Mejia Lopez

Delitto di Libanny Mejia Lopez e del figlio, ergastolo a Victor Hugo Menjivar Gomez

di

Libanny Mejia Lopez e il figlioletto di tre anni e mezzo erano stati assassinati da Victor Hugo Menjivar Gomez in marzo a Milano. Lui si era invaghito della donna e aveva provato a violentarla, eliminando poi i testimoni

Libanny Mejia LopezLa richiesta di rito abbreviato non è servita a Victor Hugo Menjivar Gomez per evitare la condanna all’ergastolo. Il 36enne salvadoregno era imputato per aver ucciso il 3 marzo scorso una donna dominicana, Libanny Mejia Lopez, oltre al figlio della donna, Denzel Leandro (di tre anni e mezzo), entrambi a coltellate.

Gomez si era invaghito della donna, madre di un compagno d’asilo del figlio, e dopo un invito a cena aveva provato a violentarla ma era stato probabilmente respinto e così per il timore che la donna confessasse tutto a sua moglie che nel frattempo era incinta del secondo figlio aveva deciso dui ucciderla eliminando anche un testimone scomodo come il figlioletto di lei.

Il pm aveva chiesto la massima pena e la sua richiesta è stata accolta dal gup Maria Cristina Mannocci che ha anche riconosciuto un risarcimento di 450mila euro a testa ai genitori della donna uccisa, 300mila euro al compagno (che era anche padre del bambino) e 150mila euro a testa ai due fratelli. Il padre della donna, presente alla lettura della sentenza, l’ha ascoltata in lacrime: “L’ergastolo è quello che si merita. Ogni altra pena sarebbe stata ingiusta”.

L’unica attenuante riconosciuta a Gomez in seguito alla richiesta di rito abbreviato è il fatto di non avere disposto l’isolamento in carcere, chiesto dal pm. Tra 90 giorni saranno rese note le motivazioni, poi eventualmente si potrà ricorrere in appello.

Lascia un commento

Back to Top