HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsDelitto di Mirco Sacher: per gli psicologi le due killer sono immature

Delitto di Mirco Sacher: per gli psicologi le due killer sono immature

di

La perizia psichiatrica sulle due ragazze autrici dell’omicidio di Mirco Sacher ritiene che abbiano agito in condizioni di incapacità di intendere e di volere

Mirco-SacherIl tribunale dei minori di Triste aveva disposto un’analisi psichiatrica per le due adolescenti che nel 2013 avevano ammazzato Mirco Sacher, oggi è stata depositata la perizia e da quanto si apprende le ragazze sarebbero non imputabili perchè incapaci di intendere e di volere all’atto dell’omicidio.

La vicenda risale al 7 aprile del 2013 quando ai margini di un campo di via Buttrio, nella periferia di Udine fu rinvenuto un cadavere. Gli accertamenti appurarono che si trattava di Mirco Sacher ed era un ferroviere ormai in pensione.
Il caso fu risolto dopo appena un giorno, due ragazze di appena quindici anni si costituirono e confessarono dopo che avevano cercato una fuga rocambolesca al volante dell’auto della vittima.
L’autopsia sul corpo di Mirco Sacher stabilì che la causa del decesso era da attribuirsi ad una azione meccanica di natura violenta.
La consulenza medico-legale fu affidata al prof. Carlo Moreschi che individuò una morte per asfissia da strozzamento e che contemporaneamente ci fu un azione di schiacciamento.

Lo psichiatra Dott. Mario Novello e la psicologa Erika Jakovcic furono incaricati di valutare il livello di maturità delle due ragazze al momento dell’aggressione a Sacher.
Al termine dell’analisi i due tecnici psichiatri hanno redatto un documento dove si sostiene che le due ragazze erano “in una condizione di profonda immaturità, con una sofferenza priva di rappresentazione che le rendeva incapaci di intendere e di volere” ed ancora che “attualmente hanno la capacità di partecipare coscientemente al procedimento e non sono socialmente pericolose”.

Lascia un commento

Back to Top