HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiDelitto di Paula Burci, i due condannati saranno scarcerati

Delitto di Paula Burci, i due condannati saranno scarcerati

di

Sergio Benazzo e Gianina Pistroescu sono stati condannati all’ergastolo sia in primo che secondo grado, ma il processo va rifatto a Rovigo. E così presto saranno liberi

Paula Burci

Paula Burci

Condannati all’ergastolo per l’omicidio della 19enne Paula Burci eppure già liberi. Sono i paradossi della legge italiana che per un conflitto di territorialità legato alla sede del processo ha costretto la cassazione ad annullare i primi due processi e rimettere in libertà Sergio Benazzo, idraulico di Villadose, e Gianina Pistroescu (donna rumena) entrambi 39enni.

Paula, come era stato stabilito in sede processuale, voleva uscire dal giro della prostituzione nel quale era entrata una volta arrivata in Italia con la scusa di un’offerta di lavoro. Ma questa sua ribellione era stata pagata con la vita: prima l’avevano massacrata di botte e successivamente data alle fiamme sull’argine del Po a Zocca, in provincia di Ferrara, nel marzo del 2008.

I due imputati erano stati condannati all’ergastolo sia in primo grado a Ferrara che nel processo d’Appello a Bologna ma il 16 luglio scorso la Cassazione aveva accolto l’istanza dei difensori che chiedevano sin dall’inizio di celebrare il processo a Rovigo perché facilmente è là che la ragazza era stata uccisa.

Rimane quindi in piedi l’accusa a carico di Benazzo e della compagna, concorso in omicidio con ignoti, distruzione di cadavere e sfruttamento della prostituzione. Ma intanto ad agosto un altro giudice ha stabilito che i termine per la custodia in carcere per i due sono scaduti e quindi nei prossimi giorni usciranno, con il solo obbligo di dimora in attesa del nuovo processo.

Lascia un commento

Back to Top