HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsDelitto di Pordenone: al via il processo contro Giosuè Ruotolo

Delitto di Pordenone: al via il processo contro Giosuè Ruotolo

di

patrone ruotoloE’ iniziato questa mattina in Corte di Assise a Udine il processo contro Giosuè Ruotolo, il militare di 27 anni accusato di aver ucciso nel marzo del 2015 Trifone Ragone e Teresa Costanza

Si è dato il via al processo che vede protagonista Giosuè Ruotolo, il quale ha espressamente richiesto di non essere ripreso da fotografi e telecamere. E’ proprio sulla posizione del militare che l’avvocato Nicodemo Gentile, legale del fratello di Trifone Ragone, posa l’attenzione: “La posizione di Ruotolo si aggrava. A seguito di una complessa attività di indagine integrativa degli investigatori da poco depositata, nuovi e pesantissimi indizi schiacciano alla sua responsabilità il militare in carcere a Belluno. Si ha ormai la certezza che i messaggi ‘molesti’ verso Teresa siano stati inviati da postazioni appartenenti alla caserma dove lavorava Giosuè che, nei giorni in cui sono stati inviati, si trovava a lavoro”.

Per Nicodemo Gentile non ci sarebbero dubbi riguardo la colpevolezza di Ruotolo: “l cerchio si chiude intorno all’imputato che farebbe bene a confessare visto che ormai tutto porta verso la sua colpevolezza. Manca solo scoprire dove e quando si è procurato la pistola e poi per il resto ormai tutto e chiaro”.

A prendere parole è stato anche l’avvocato di Carmelina Parello e Calogero Costanza, che ha sottolineato “l’assoluta necessità della richiesta in quanto è stato accertato che Ruotolo durante gli orari di lavoro aveva messo in atto dei comportamenti di molestie nei confronti di Teresa, momento iniziale del disegno criminoso poi sfociato nel delitto. Diversi episodi si sono verificati in caserma ed è stato violato l’obbligo di vigilanza”.

Lascia un commento

Back to Top