HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsDelitto di Pordenone: messaggi sospetti tra Trifone e Teresa sei giorni prima di morire
Trifone e Teresa_Delitti.net (1)

Delitto di Pordenone: messaggi sospetti tra Trifone e Teresa sei giorni prima di morire

di

Nuovo mistero nel giallo dell’omicidio dei fidanzati di Pordenone; sono stati riesaminati alcuni elementi contenuti nella documentazione dell’inchiesta.

Trifone e Teresa_Delitti.net

Trifone e Teresa

Trattasi di alcuni messaggi che erano stati trovati nei telefonini dei fidanzati morti insieme in auto; i testi dei messaggi in questione sono stati divulgati da “Quarto Grado”. Tre o quattro messaggi in tutto che Trifone e Teresa si erano scambiati l’11 marzo, sei giorni prima di venire uccisi, e lasciano intuire che Trifone fa riferimento a un pestaggio con un personaggio di nome Raschi. Di seguito i brevi testi dei messaggi :

Trifone – «Amore ho fatto a mazzate»
Teresa – «Ma che dici, amo’, mi fai preoccupare»
Trifone – «M’ha crepato Raschi. Un casino, zigomo rotto».

Ma a cosa si riferiva Trifone? A chi? Chi è il misterioso “Raschi”?

Il delinearsi di una nuova figura coinvolta nel duplice omicidio dei due fidanzati permetterà ai legali difensori di Giosuè Ruotolo di mettere in discussione le accuse contro di lui.? Ruotolo è indagato per omicidio volontario con l’aggravante della premeditazione; al momento è rinchiuso nel carcere di  Belluno, accusato di essere l’esecutore materiale del duplice omicidio. Per il giovane il tribunale del riesame ha rigettato l’istanza di scarcerazione: per la Magistratura quei messaggi non hanno rilievo; non sarebbero in nessun modo la prova di una rissa nella quale venne coinvolto Trifone, i messaggi farebbero riferimento a  “un combattimento sportivo o simulato, in palestra o in caserma”.

Lascia un commento

Back to Top