HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiDelitto di Rossella Iatesta, il marito Gino Ruggieri rimane grave
Rossella Iatesta

Delitto di Rossella Iatesta, il marito Gino Ruggieri rimane grave

di

Gino Ruggieri, che l’altro giorno ha ucciso la moglie probabilmente con una roncola, aveva tentato il suicidio ingerendo nafta ma si è salvato

Rossella IatestaL’ennesimo uxoricidio di un 2014 da dimenticare in fertta si è consumato a San Filippo sul Cesano, una frazione di Mondavio, nelle Marche. La vittima è la 46enne Rossella Iatesta, mentre il marito Gino Ruggieri (48 anni) è ancora in gravi condizioni all’ospedale dopo aver tentato il suicidio.

Il delitti si è consumato nella mattinata di martedì: alle 7.30 il padre della donna si è recata a casa sua per portare a scuola il figlio della coppia, 10 anni. Quando è ripassato alle 11 per salutare Rossella però l’ha trovata a terra, agonizzante per i colpi in testa che aveva subito, probabilmente con una roncola. Così oltre ai soccorsi per la donna, che però si sono rivelati inutili, è scattata la caccia al marito che risultava scomaprso.

Ruggieri, titolare di un’impresa che produce vetroresina, dopo il delittoi aveva provato a farla finita ingerendo della nafta, ma le tracce di vomito nei pressi della casa hanno condotto gli investigatori sulle sue tracce ed è stato ritrovato nei pressi dell’abitazione. Ricoverato in ospedale, le sue condizioni rimangono serie.

Restano da stabilire le cause che possono aver portato alla lite fatale, mentre il bambini dopo essere stato affidato in un primo tempo al sindaco di Mondavio, ora è in casa degli zii materni.

Lascia un commento

Back to Top