HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDelitto di Seregno: Berlingeri interrogato in carcere confessa come ha ucciso Carmela Aparo

Delitto di Seregno: Berlingeri interrogato in carcere confessa come ha ucciso Carmela Aparo

di

Berlingeri, l’ex compagno di Carmela Aparo è stato interrogato in carcere. Davanti al gip ha detto: «Gliel’avevo giurata a Carmela, così l’ho uccisa». L’uomo non accettava la fine della relazione.

carmela aparoCarmela Aparo è stata uccisa dell’ex convivente Attilo Berlingeri perché non aveva accettato la sua decisione di chiudere la relazione. Davanti al gip, il 56enne ha confermato quanto dichiarato ai carabinieri. Berlingeri, dopo aver ucciso Carmela è fuggito a bordo di un’auto, a bordo aveva anche l’arma del delitto e un’accetta. Attilio e Carmela avevano passato una vita insieme ma la 64enne era stanca delle minacce e delle violenze, che aveva anche denunciato. Ora Berlingeri è accusato di omicidio premeditato aggravato da futili motivi e detenzione e porto abusivo d’armi.

Intanto sul corpo di Carmela Aparo è stata eseguita l’autopsia dalla quale che ha accertato che la donna è stata colpita al torace da due proiettili esplosi a distanza ravvicinata sparati da un’arma da fuoco di vecchio tipo. Quando Carmela è arrivata in ospedale le sue condizioni erano disperate, a nulla sono serviti i tentativi dei medici di salvarla. Berlingeri ha riferito che il revolver era stato acquistato proprio per uccidere la ex convivente e il pm titolare dell’inchiesta ha chiesto una perizia sull’arma.

Berlingeri e Carmela Aparo, nel 1992 fa erano scampati ad un agguato, due uomini vestiti da carabinieri si presentarono a casa loro. Il regolamento di conti è maturato in un clima di rancore dovuto non solo alla recente separazione, ma anche ad interessi economici. Carmela infatti continuava a riscuotere l’affitto di un appartamento di proprietà di Attilio. Ogni volta che la donna andava in ospedale per farsi curare le ferite causate dall’uomo, diceva ai medici che prima o poi l’avrebbe uccisa. Entrambi avevano precedenti penali, Carmela Aparo aveva accoltellato una rivale in amore, Attilio, chiamato “lo zingaro” per via delle sue origini rom, era stato indagato per rapina, droga, truffa e reati contro il patrimonio, era seguito dal centro psicosociale dell’ospedale di Seregno. Il pm deciderà se disporre una perizia psichiatrica.

Lascia un commento

Back to Top