HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiDelitto Isabella Noventa: la seconda puntata dell’interrogatorio di Manuela Cacco

Delitto Isabella Noventa: la seconda puntata dell’interrogatorio di Manuela Cacco

di

Manuela Cacco torna ad accusare Debora Sorgato del delitto di Isabella Noventa. Sul settimanale Giallo la seconda puntata dell’interrogatorio.

debora-sorgato_manuela-caccoManuela Cacco è stata ascoltata durante l’incidente probatorio. La tabaccaia amante di Freddy Sorgato ha accusato Debora Sorgato di aver ucciso Isabella Noventa. I tre si sono trovati per la prima volta in tribunale, il faccia a faccia era atteso da tempo e non vi sono stati colpi di scena. Come racconta il settimanale Giallo, durante la deposizione di Manuela Cacco, Freddy sorrideva, ed è persino stato richiamato dal giudice. L’avvocato della Cacco ha intenzione di procedere con la richiesta di scarcerazione e che la sua assistita venga processata per favoreggiamento e non per concorso in omicidio. Questo è molto importante, perché Manuela potrebbe evitare l’ergastolo.

Il settimanale Giallo ha pubblicato la seconda parte dell’interrogatorio di Manuela Cacco per la convalida dell’arresto. Secondo la tabaccaia quella notte Debora Sorgato si è nascosta a casa di Freddy e ha aspettato che arrivasse insieme ad Isabella, ad un certo è uscita fuori chiedendo dove fossero le lettere con le quali accusava lei e la Cacco di essere delle stalker. Poi sarebbe avvenuto l’omicidio. Freddy e Manuela andarono a ballare, e poi dormirono a casa di Sorgato. I due non hanno parlato di niente e il ballerino è stato male per tuta la notte.

Manuela Cacco ha detto inoltre che Debora era preoccupata per il patrimonio del fratello, e che Isabella meritava che le “tirasse il collo”. Secondo la Cacco i fratelli avevano avuto un colloquio l’estate precedente al termine del quale erano rimasti d’accordo che uno dei due sarebbe dovuto rimanere fuori. Manuela nel lungo interrogatorio ha detto che il primo marito Gianluca Ciurlanti la faceva assistere alle torture che infliggevano ad alcune persone per intimorirla. Su Giallo della scorsa settimana si parla della confessione di un collaboratore di giustizia che ha accusato Debora Sorgato di aver commissionato l’omicidio di Ciurlanti nel 2002.

Lascia un commento

Back to Top