HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiUltimissimeDelitto Loris, al via l’udienza riesame per la scarcerazione di Veronica Panarello

Delitto Loris, al via l’udienza riesame per la scarcerazione di Veronica Panarello

di

veronica panarelloVeronica Panarello, la madre del piccolo Loris Stival trovato senza vita il 29 novembre scorso, è in carcere con l’accusa di aver ucciso il figlio. Da qualche ora ha già avuto inizio l’udienza del Tribunale del Riesame che deciderà se accettare il ricorso per la scarcerazione della donna

Il corpo del piccolo Andrea Loris Stival era stato trovato in un canalone a pochi chilometri da Santa Croce Camerina. Dopo diverse indagini ed interrogatori Veronica Panarello è stata giudicata colpevole non solo dell’omicidio volontario e aggravato ma anche dell’occultamento di cadavere del piccolo.

Il legale della donna, Francesco Villardita, ha dichiarato a riguardo: “Veronica sa di essere innocente e quindi si presenterà di fronte ai giudici con l’animo di una persona che non ha commesso alcun crimine. Ogni volta che si studia un processo si trova sempre qualche criticità e ritengo che di criticità in questa vicenda processuale ne abbiamo trovate parecchie e anche, devo dire, rilevanti. Ora sarà il tribunale a decidere.”

Sarà infatti il Tribunale del Riesame, che ha tempo fino al 3 gennaio 2015 per decidere, a decretare il futuro di Veronica Panarello che è in carcere dal 9 dicembre scorso.

Villardita ha poi concluso: “La mia linea difensiva punterà sulla confutazione di tutti gli elementi che sono stati ritenuti gravi indizi di colpevolezza da parte del giudice e sarà supportata, oltre che da argomentazioni logico, giuridiche e di carattere empirico, anche da consulenze di esperti. Se il ricorso verrà accettato Veronica andrà a piangere sulla tomba del figlio.”

In queste prime ore dell’udienza, che potrebbe terminare tra qualche ora, Veronica Panarello è stata già ascoltata dal giudice del Tribunale. Queste sono state le sue parole: “Eravamo una famiglia unita, amavo Loris”. La donna continua a ritenersi innocente e ribadisce di aver accompagnato il figlio a scuola la mattina di quel tragico omicidio del piccolo Andrea Loris Stival.

Lascia un commento

Back to Top