HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseDelitto Marisa Morchi: la figlia Marina Palma chiede in televisione che non venga archiviato il caso

Delitto Marisa Morchi: la figlia Marina Palma chiede in televisione che non venga archiviato il caso

di

Per Marina Palma, la figlia di Marisa Morchi, la madre conosceva benissimo il suo assassino. La donna ha ricostruito il caso insieme al suo legale durante la trasmissione “I fatti vostri”, lanciando un appello affinché non si proceda verso l’archiviazione.

Marisa_morchiL’omicidio di Marisa Morchi sembra essere stato dimenticato da tutti, ma la figlia della vittima, non riesce a darsi pace e ha deciso di intervenire nella trasmissione “I fatti vostri” per riaccendere i riflettori sulla terribile vicenda. Marisa Morchi, aveva 77 anni, ed è stata uccisa nella sua abitazione il 14 marzo del 2013. Marina Palma ha raccontato che qualche mese fa ha incontrato il procuratore che gli ha comunicato l’intenzione di procedere con l’archiviazione del caso.

Sono molti gli aspetti su cui sono necessari degli approfondimenti, il primo è che Marisa Morchi non avrebbe mai fatto entrare uno sconosciuto in casa, inoltre non è stato portato via nessun oggetto di valore, quindi all’origine dell’omicidio ci sono follia e odio. Dall’autopsia sul cadavere di Marisa Morchi è emerso che è stata colpita per ben 5 volte alle mani e altre 7 alla testa. L’anziana è rimasta agonizzante sul pavimento per almeno un’ora prima di morire. Sulla scena del crimine sono state trovate delle caramelle, che Marisa e Marina avevano acquistato qualche giorno prima dell’omicidio. Anche la fotografia appesa al muro in cui era ritratta da giovane non si trovava nella solita posizione. Perchè?

Dopo due anni e mezzo, l’assassino di Marisa Morchi continua a vivere indisturbato nel castelnovese, magari è già andato via, facendo perdere le sue tracce. All’inizio di quest’anno i carabinieri hanno convocato Marina e ai suoi figli per raccogliere altri campioni come il tampone e le impronte digitali, ma non è emerso nulla. Le indagini si sono concentrate su tre sospettati, uno di questi un uomo di 49 anni che aveva un attrezzo compatibile con l’arma del delitto che non è mai stata ritrovata. Marina Palma ricorda che nel ripostiglio della madre c’era un oggetto simile ad una roncola, che stranamente è sparito. L’assassino di Marisa Morchi è arrivato dal passato? Nessuno ha visto nulla, intorno alle 10 di quella mattina, un ragazzo ha sentito un urlo che ha collegato all’omicidio solo dopo la scoperta del cadavere.

Lascia un commento

Back to Top