HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsDelitto Pasolini e i 5 dna sul luogo del massacro

Delitto Pasolini e i 5 dna sul luogo del massacro

di

PasoliniPier Paolo Pasolini è stato ucciso a 53 anni il 2 novembre del 1975. Per l’omicidio fu condannato unicamente Giuseppe Pelosi. La nuova inchiesta, aperta nel 2010, è destinata però a concludersi

L’ultima inchiesta per l’omicidio di Pier Paolo Pasolini si era aperta nel 2010 per il volere del cugino del poeta, ovvero Guido Mazzon. Sugli abiti che Pasolini indossava la sera della tragedia infatti, erano stati ritrovati ben cinque Dna differenti.

In questi ultimi anni i Carabinieri del Ris hanno cercato di individuare a chi potessero appartenere i diversi codici genetici che purtroppo non è stato possibile attribuire a nessuna persona perchè è risultato impossibile collocare le tracce genetiche nel tempo. Gli esperti dunque, non hanno potuto definire se quelle tracce siano state lasciate sugli abiti della vittima in un arco di tempo precedente o successivo al delitto.

Inutili sono state anche le testimonianze acquisite nel corso degli anni che hanno raccontato di un’aggressione compiuta da almeno tre persone.

Il legale di Guido Mazzon ha dichiarato a riguardo: “L’aspetto sicuramente più significativo che emerge da un esame seppur sommario degli atti del procedimento è la sicura presenza di ulteriori profili genetici presenti sulla scena del delitto, riconducibili ad almeno altri due soggetti maschili allo stato rimasti ignoti”.

In particolare l’avvocato fa riferimento ad un “dna riscontrato nella parte interna anteriore dei jeans indossati quella sera da Pasolini e dai campionamenti effettuati sul plantare ritrovato all’interno dell’alfa gt del poeta.”

Poi conclude: “Devo dare atto alla Procura di aver svolto, attraverso l’ausilio dei Ris e degli uomini del nucleo investigativo dei carabinieri, approfondite indagini su varie piste investigative sottoposte alla loro attenzione. Ci riserviamo, tuttavia, una volta valutati con i risultati delle indagini, di proporre eventuale opposizione alla richiesta di archiviazione indicando nuove fonti di prova “.

Al momento dunque, l’unico colpevole della morte di Pier Paolo Pasolini resta Giuseppe Pelosi, detto “Pino la rana”.

Lascia un commento

Back to Top