HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDelitto di Seriate, nuova versione di Antonio Tizzani: non innaffiava i fiori?

Delitto di Seriate, nuova versione di Antonio Tizzani: non innaffiava i fiori?

di

Antonio Tizzani cambia versione: non innaffiava i fiori in giardino ma riparava un ombrellone. Nuovi dubbi sul marito di Gianna Del Gaudio, sta nascondendo la verità o ha avuto un’amnesia parziale dovuta allo shock per l’omicidio?

gianna-del-gaudio_delitto-di-seriateC’è una novità nelle indagini sul delitto di Seriate. Nella notte tra il 26 e 27 agosto Gianna Del Gaudio è morta sgozzata nella sua villetta. L’unico indagato a piede libero è il marito, Antonio Tizzani, che negli ultimi giorni ha fornito una versione diversa. Come ricordate l’uomo ha sempre detto che quella sera era in giardino per innaffiare i fiori, quando è entrato dentro ha visto fuggire via un uomo incappucciato. Tizzani ora avrebbe detto che stava riparando un ombrellone rotto e, come riporta Avellino Today, il cambio di versione potrebbe essere giustificato con il fatto che il marito di Gianna Del Gaudio avrebbe avuto un’amnesia in seguito allo shock riportato.

Gli inquirenti vogliono vederci chiaro, per questo durante l’ultima perquisizione hanno analizzato anche l’ombrellone di cui ha parlato Tizzani. Sono molti i dubbi, per esempio perché l’amnesia riguarda solo le sue attività? L’alibi del marito di Gianna Del Gaudio è sempre più fragile ormai anche perché pare che dal punto dove si trovava Tizzani si poteva vedere il luogo dove la donna è stata uccisa. Ovviamente non dimentichiamo che il delitto è avvenuto in piena estate, quando le porte e le finestre sono aperte per il caldo, possibile che non abbia sentito le urla della donna?

Sono diverse le piste seguite per il delitto di Seriate e, per gli investigatori è difficile costruire un impianto accusatorio basandosi solo sugli indizi che sono stati raccolti sino a questo momento. Ma vi sarebbe un ulteriore dettaglio riportato dal settimanale Giallo, il ladro che ha aggredito Gianna Del Gaudio ha portato via un foglietto. Quindi non era uno sconosciuto. Che cosa ci poteva essere scritto di così importante? Gli investigatori hanno smentito tutto e sorge una nuova domanda: perché il figlio della vittima ha mentito?

Lascia un commento

Back to Top