HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDelitto Yara Gambirasio, colpo di scena: il video del furgone di Bossetti è stato modificato?

Delitto Yara Gambirasio, colpo di scena: il video del furgone di Bossetti è stato modificato?

di

Clamoroso colpo di scena nel processo per il delitto di Yara Gambirasio. I difensori di Massimo Bossetti hanno proiettato un video della deposizione del colonnello Lago in cui precisa che le riprese delle telecamere in cui si vede il furgone dell’imputato, sono state manomesse per esigenze di comunicazione.

yara gambirasioFuori dall’aula di Bergamo, dove si tiene il processo per l’omicidio di Yara Gambirasio, si infiamma la polemica. Durante la deposizione del colonnello Lago dei Ris è stato proiettato un video in cui si vede il furgone Iveco Daily di Massimo Bossetti nei pressi della palestra dove si allenava Yara Gambirasio, proprio la sera del 26 novembre 2010. Il capo dei Ris ha dichiarato che è stato manomesso per “esigenze di comunicazione”.

Il difensore di Bossetti, Claudio Salvagni, ha dichiarato che a questo punto inizia a dubitare della “genuinità degli altri elementi”. Il legale ha ricordato che non è ancora pervenuta alcuna risposta scientifica sull’assenza del Dna mitocondriale nelle tracce rinvenute sugli indumenti di Yara Gambirasio. I Ris hanno prontamente replicato che gli spezzoni sono originali e gli spezzoni estrapolati sono contenuti nelle riprese acquisite e messe agli atti delle indagini sulla morte di Yara Gambirasio.

La vicenda ha avuto enorme rilevanza mediatica, a dimostrazione del fatto che i processi ormai vengono celebrati nei salotti televisivi e non in aula. Il presidente del Gruppo Cronisti Lombradi, ha fatto notare come sui social network la gente si sia schierata in innocentisti e colpevolisti, il clamore mediatico del processo sulla morte di Yara Gambirasio, così come il caso del piccolo Loris Stival, rischia di diventare una fiction e allontanarsi sempre di più dalla verità, senza rendere giustizia alle vittime.

Fonte: Il Giorno

Lascia un commento

Back to Top