HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDelitto Yara Gambirasio: stralcio dell’interrogatorio di Massimo Bossetti

Delitto Yara Gambirasio: stralcio dell’interrogatorio di Massimo Bossetti

di

Ecco come Massimo Bossetti si è difeso durante i serrati interrogatori ai quali è stato sottoposto, uno stralcio mette alla luce alcune incongruenze

massimo-bossetti-bigCi sono alcuni passaggi degli interrogatori a Massimo Bossetti, accusato di essere il killer di Yara Gambirasio, che non convincono. I riscontri effettuati dagli inquirenti dimostrerebbero che l’uomo ha cercato durante l’interrogatorio più volte di mentire. Ecco alcuni stralci interessanti:

P:M.: “Allora, lei si ricorda che alle 14.00 grosso modo era stato in officina per questo problema al mezzo, poi alle 14.30 era stato”
Massimo Bossetti: “si, alle attrezzature edili”
P.M.: “Dove aveva comprato quei materiali, poi lei si ricorda di essere uscito e di aver girato alcune edicole, giusto?”
Massimo Bossetti: “Si parecchie ne ho girate”
P.M.: ” Quindi probabilmente non è tornato al cantiere?”
Massimo Bossetti: “Probabilmente no”
P.M.: “Tra queste edicole lei è stato anche a quella di Brembate, giusto?”
Massimo Bossetti: “Ma..perchè..forse sono andato giù dal commercialista…o per dare delle carte o per fare qualcosa, o perchè avevo in mano delle schede carburante…non lo so…avevo in mano qualcosa che dovevo consegnare alla commercialista…può essere che sono passato a Brembate per quel motivo lì”
P.M.: “Va bene, a un certo punto lei da Brembate si sposta e va a casa? O va da un’altra parte ancora?”
Massimo Bossetti: “Da Brembate…no…se non ho niente altro da fare vado a casa”
P.M.: “Quel giorno lì..se era andato prima dal commercialista e se stava cercando queste cose in edicola, le figurine, prima o poi finisce di fare quello che sta facendo..poi va a casa o va ancora da qualcun’altro?”
Massimo Bossetti: “Se non ho altri lavori da vedere, o qualcosa da vedere…vado a casa”
P.M.: “Mettiamo pure che sia andato dal commercialista, lei quanto si tratteneva dal commercialista?”
Massimo Bossetti: “Un oretta..”
P.M.: “Quindi nel pomeriggio inoltrato?”
Massimo Bossetti: “Sarò andato..boh..prima…prima…prima di tornare a casa..non so..verso le quattro”
P.M.: “Ma dal commercialista ci andava su appuntamento o ci andava così?”
Massimo Bossetti: “No..si passa fuori e si va là”
P.M.: “Come capitava?..e se lei capita lì all’improvviso hanno un ora da dedicarle?”
Massimo Bossetti: “No..se c’è gente mi fa aspettare fuori”
P.M.: “Comunque..finito il commercialista visto che si sta ricordando che è stato dal meccanico, che è stato a Villa d’Adda, che è stato all’edicola, che è stato dal commercialista, poi che ha fatto?”
Massimo Bossetti: “Mi sa che sono passato ancora all’edicola di Brembate..poi alla cartoleria di Tresolzio”
P.M.: “Dopo va a casa?”
Massimo Bossetti: “Se non ho più altro da fare…”

Lascia un commento

Back to Top