HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDiego Dalla Palma: “Sono malato. Ho scelto l’eutanasia”

Diego Dalla Palma: “Sono malato. Ho scelto l’eutanasia”

di

Diego Dalla PalmaDiego Dalla Palma, noto visagista e make up artist di 64 anni, è da tempo malato di artrosi. Una malattia che lo ha convinto a programmare la sua morte con l’eutanasia

Diego Dalla Palma ha annunciato che la sua morte avverrà quando lo deciderà lui. Una scelta o un semplice sfogo che ha riscosso diverse critiche ma che il visagista ha difeso da tutti e tutto scrivendo un post sul suo profilo Facebook: “Voglio programmare lo spegnimento del mio esistere. Qualcuno vuole chiamarlo suicidio? E allora, accidenti, chiamiamolo suicidio! Per me, ha un diverso significato. Per la mia morte c’è ancora tempo. Sparirò quando lo riterrò opportuno, salutando prima le persone che amo (voi compresi). Ho programmato già tutto, nei dettagli, con una lucidità e un senso lirico che mi fa vedere il sole anche nel cuore della notte”.

Diego Dalla Palma è a favore dell’eutanasia che probabilmente vede come un sollievo alla sua insopportabile malattia e a quella di tanti altri malati sofferenti: “Per me è solo un pensiero luminoso, positivo e concreto per evitare, fra qualche anno, pietismi, dolori morali e fisici, umiliazioni, atroci torture e corse ad ostacoli continue. Purtroppo, ho ereditato il peggio di certe problematiche fisiche che hanno umiliato e reso infelici i miei genitori negli ultimi anni della loro vita. Quindi, ne devo tenere conto. Ma, lo ripeto, sono sereno, anche se tormentato”.

Il 64enne ha anche annunciato che prima di dare il suo addio al mondo vuole aiutare persone bisognose, specialmente bambini organi, vecchi e profughi, vendendo gli immobili che possiede in Lombardia, nel Veneto e in Sicilia.

Ed infine, il make-up artist ha dichiarato tutto l’amore che prova per la sua vita tanto fortunata quanto sfortunata: “Preciso che sono sereno, determinato e per niente depresso. Desidero semplicemente dare uno scopo alla mia vita. Vita che, se il destino e la buona sorte me lo concedono, desidero non sia lunga più di tanto. Sia chiaro: la amo questa mia vita! Tanto quanto la morte! Quest’ultima, l’ho incontrata all’età di sei anni (attraverso il coma) e da allora, per fortuna, siamo sempre rimasti buoni amici”.

Lascia un commento

Back to Top