HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDisabile sequestrata e violentata: arrestati tre migranti

Disabile sequestrata e violentata: arrestati tre migranti

di

Tre africani hanno sequestrato e violentato una giovane ragazza disabile con problemi psichici. Nelle ultime ore questi ultimi sono stati fortunatamente individuati, arrestati e potrebbero essere accusati di sequestro di persona e violenza sessuale di gruppo

migranteLa protagonista di sevizie da parte di tre uomini migranti è una ragazza disabile di Torino che era scomparsa per 30 ore dopo essersi recata a scuola per poi essere ritrovata da un familiare al quale ha raccontato tutto.

Gli autori delle brutali violenze sono stati riconosciuti dalla stessa vittima e, solo dopo le dovute indagini degli esperti, sono stati arrestati. Si tratta di tre uomini di colore, precisamente di un somalo, un ganese e un nigeriano che abitano abusivamente le palazzine dell’ex Villaggio Olimpico situato alla periferia della città, struttura in cui potrebbero essere avvenute le sevizie.

Un fatto grave che ha fatto esplodere la rabbia dei cittadini e, secondo quanto riportato dal Fatto Quotidiano, anche di alcuni esponenti politici stanchi di questi atti vili ed inaccettabili: “Quello che è accaduto all’ex Moi è tutta colpa dell’amministrazione comunale di Torino, sono anni che diciamo che le palazzine occupate abusivamente da immigrati vanno sgomberate e che è un porto franco dove regna l’illegalità più totale. Non è possibile pensare che in questa città una ragazza disabile possa essere stuprata ripetutamente da persone che dovevano essere espulse e che niente hanno a che fare con noi”.

E ancora: “Alla donna coinvolta e alla sua famiglia vanno la vicinanza mia e del Partito Democratico. Per gli stranieri vale il principio giusto che la responsabilità è individuale, non razziale e collettiva. Il miglior rispetto per la vittima, non è quello di prenderla a pretesto per soffiare sul fuoco dello squadrismo, ma lasciare che la magistratura e gli investigatori svolgano il proprio ruolo fino in fondo. Da radicale, chiedo alle forze dell’ordine di vietare una manifestazione dichiaratamente violenta e razzista”.

Lascia un commento

Back to Top