HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDomenico Maurantonio, 19enne morto in gita: trovati lividi sospetti sul suo braccio

Domenico Maurantonio, 19enne morto in gita: trovati lividi sospetti sul suo braccio

di

Domenico MaurantonioDomenico Maurantonio, studente di 19 anni, è morto cadendo giù dal quinto piano di un albergo a Milano forse per una disgrazia accidentale. Sul suo cadavere è stata disposta l’autopsia

Una tranquilla e divertente gita all’Expo di Milano si è trasformata in una vera e propria tragedia. Domenico Maurantonio, ospite all’Hotel Da Vinci del capoluogo lombardo con la sua classe dell’istituto scientifico e linguistico Ippolito Nievo di Padova, è caduto dal quinto piano ed è morto sul colpo.

Per gli inquirenti al momento è ancora difficile ricostruire con certezza l’accaduto del quale nessuno sembrerebbe sapere la verità. Si ipotizza ad un incidente accidentale e molto probabilmente sarà esclusa la pista del suicidio poichè il ragazzo non era in cura per problemi psichici, non assumeva droga e non aveva mai manifestato atteggiamenti suicidi.

Ad accorgersi dell’assenza di Domenico Maurantonio sono stati alcuni ragazzi la mattina successiva alla caduta. Lo studente non si era presentato in sala per fare colazione e non era stato trovato nemmeno nella sua camera. Dopo la macabra scoperta, sul corpo senza vita del 19enne sarebbero stati trovati lividi non compatibili con la caduta che potrebbero essere segni di una forte stretta da parte di una mano. Per fare maggiore chiarezza sull’accaduto l’autorità giudiziaria ha disposta l‘autopsia sulla salma del ragazzo.

I familiari di Domenico Maurantonio sono distrutti dal dolore e tutti i compagni sono sotto shock. La preside del liceo frequentato dal ragazzo ha così commentato questa amara vicenda: “Sono senza parole. Era un ragazzo molto bravo, non dico il più bravo ma di certo uno dei migliori, figlio di una famiglia tranquilla, normale che si interessava costantemente all’andamento del figlio. Escluderei alcol o droghe dalle ipotesi. Mi sentirei veramente di metterci la mano su fuoco, era un bravo ragazzo. Molto tranquillo, affidabile e maturo per la sua età”.

Lascia un commento

Back to Top