HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDon Giuseppe Rocco le indagini si estendono verso gli abitanti del seminario.
Don Giuseppe Rocco

Don Giuseppe Rocco le indagini si estendono verso gli abitanti del seminario.

di

Nuovi sviluppi nelle indagini sulla morte di Don Giuseppe Rocco, ucciso il 25 ‘aprile scorso all’età di 92 anni

Don Giuseppe RoccoDalle indagini degli investigatori è trapelata l’ipotesi che, considerato che nel momento dell’omicidio vi erano tre stanze libere all’interno della Casa del Clero, l’assassino possa aver usufruito di una camera per nascondersi e aspettare il momento migliore per uscire. Ovvero quando l’assistente del prete, Eleonora “Laura” Dibitonto, avrebbe chiamato i soccorsi nel panico generale. Le stanze in questione sono situate dalla parte opposta della scena del crimine, elemento in più che avvalora l’ipotesi.

Tuttavia, questa non è l’unica pista sulla quale stanno lavorando i  carabinieri e gli agenti della Squadra Mobile. Le indagini, infatti, stanno anche prendendo in considerazione gli abitanti del seminario a pochi metri di distanza dalla Casa del Clero. Nonostante i cancelli fossero chiusi, c’è un passaggio pedonale libero, tramite una siepe, che consente in ogni momento il transito dalla Casa del Clero al seminario e viceversa.
Questa teoria è stata rafforzata indirettamente da don Paolo Piccoli, l’altro prete presente all’interno della Casa del Clero la notte del delitto. Secondo il prelato “Quella notte e quella mattina non c’ero solo io qua, ne sono certo. Da queste parti c’è un centro di volontariato, la sede di Vita Nuova e poi qualche professore».

Mentre gli inquirenti, guidati dal pm Matteo Tripani, continuano a interrogare i testimoni per scovare qualche contraddizione per delineare chi potesse trovarsi all’interno dell’area tra il seminario e la Casa del Clero nel lasso di tempo in cui si è svolto l’omicidio, mercoledì 20 agosto arriveranno gli agenti speciali del corpo dei Ris per effettuare rilievi che restringano la cerchia dei sospettati. Verranno prelevate tracce all’interno della stanza in cui è stato ucciso Don Giuseppe Rocco, dalle impronte sui pavimenti ai residui presenti sui mobili e sulla porta. Sopralluogo che, si spera, possa dare una svolta a identificare l’assassino.

Lascia un commento

Back to Top