HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDorotea De Pippo: condanna all’ergastolo per la colf della strage di Caselle
strage di caselle_dorotea de pippo

Dorotea De Pippo: condanna all’ergastolo per la colf della strage di Caselle

di

Dorotea De Pippo è stata condannata all’ergastolo per la strage di Caselle. La donna è accusata di essere l’ideatrice del triplice omicidio che è avvenuto il 3 gennaio del 2014. L’esecutore materiale è il marito già condannato al massimo della pena. Per Maurizio Allione si chiude un brutto capitolo della sua vita.

strage di caselle_dorotea de pippoCon la condanna all’ergastolo per Dorotea De Pippo, cala il sipario sulla strage di Caselle. Il 3 gennaio del 2014, in una villetta alle porte di Torino, vennero ucciso Claudio Allione, la moglie Maria Angela Greggio e la madre Emilia Campo Dall’Orto. I cadaveri vennero scoperti dal figlio dei coniugi solo due giorni dopo, Maurizio Allione era in vacanza e non riusciva a mettersi in contatto con nessuno dei familiari, preoccupato decise di rientrare. In un primo momento il principale indiziato fu proprio Maurizio, ma i carabinieri in breve tempo riuscirono ad individuare i colpevoli. Allione si è dichiarato molto soddisfatto della sentenza, giustizia è stata fatta per la sua famiglia.

Dorotea De Pippo ha ideato la strage di Caselle e nel suo piano criminale ha coinvolto anche il marito Giorgio Palmieri. È stato proprio lui a completare il puzzle restituendo i pezzi mancanti agli inquirenti. La sera del 3 gennaio si sono recati presso la villetta degli Allione senza alcun preavviso, la signora Greggio ha aperto la porta e li ha accolti, poi ha preparato il caffè ed è andata dalla madre, Dorotea De Pippo con la scusa di salutare l’anziana, ha accompagnato la donna, invece è uscita fuori perché Palmieri doveva uccidere tutti e scappare via con i soldi. L’arma del delitto è stato un tagliacarte, buttato in un bidone della spazzatura dopo la strage. Gli indizi contro Dorotea De Pippo sono stati subito molto gravi, a partire da un sms inviato quando si è diffusa la notizia del ritrovamento dei cadaveri. Ora che giustizia è stata fatta, Dorotea De Pippo è stata condannata anche ad un risarcimento di 300mila euro, ma di questo verrà discusso in sede civile.

Lascia un commento

Back to Top