HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsDuplice omicidio in Ogliastra: uccide due fratelli durante una lite per l’eredità
Alessandria

Duplice omicidio in Ogliastra: uccide due fratelli durante una lite per l’eredità

di

omicidio_carabinieriHa ucciso due fratelli che erano intervenuti per sedare una lite scoppiata per questioni di eredità. L’assassino è Peppuccio Doa, pensionato di 82 anni, che dopo una breve fuga si è presentato in ospedale. Il duplice omicidio è avvenuta ad Arzana, in Ogliastra

Andrea e Roberto Caddori, rispettivamente 43 e 45 anni, sono rimasti uccisi dopo essere intervenuti per calmare una lite che ha visto protagonisti due fratelli: Peppuccio Doa e la sorella Maria.

La lite tra i due anziani è scoppiata in casa di Maria, dove il pensionato sarebbe entrato per cercare atti notarili di beni familiari per una questione riguardante l’eredità. In quel momento era presente in casa Bruna Caddori, sorella delle vittime, che assisteva a domicilio l’anziana.

Sarebbe stata proprio Bruna a chiamare i fratelli, speranzosa di poter riportare la calma tra i due anziani. Purtroppo però la lite è degenerata quando Peppuccio Doa ha estratto una pistola e ha colpito con numerosi colpi Andrea e Roberto Caddori, che sono deceduti poco dopo l’arrivo dei soccorsi, i quali hanno tentato invano di rianimarli.

Dopo il duplice omicidio, Peppuccio avrebbe tentato la fuga, per poi presentarsi al pronto soccorso di Lanusei dopo alcune ore, dove è stato arrestato. Nel frattempo il paese sardo resta ancora sotto choc per l’accaduto: il pensionato, ex muratore, era conosciuto da tutti come un uomo mite.

Lascia un commento

Back to Top