HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsElena Ceste: l’ipotesi è lo strangolamento, il movente la gelosia

Elena Ceste: l’ipotesi è lo strangolamento, il movente la gelosia

di

Le ultime indiscrezioni indicano nella gelosia il movente della sua sparizione, la donna forse è stata strangolata e poi gettata nel canale

elena_cesteGli inquirenti stanno intensificando le indagini per riuscire a capire come Elena Ceste sia morta. Nelle ultime ore si fa largo l’ipotesi che sia stata strangolata anche perchè i rilievi fin ora fatti hanno escluso l’ipotesi del suicidio.

Elena Ceste non aveva assunto droghe ne psicofarmaci quella mattina.
Potremmo trovarci vicino ad una clamorosa svolta, Michele Buoninconti è attualmente indagato per l’omicidio e l’occulatamento del cadavere e sono state le sue stranezze a metterlo al centro dei sospetti degli inquirenti.

Si è anche fatta avanti una vicina di casa che avrebbe dichiarato che Elena Ceste era letteralmente “segregata in casa”, a questo si aggiunge anche la misteriosa sparizione dell’auto di Elena che dal giorno della scomparsa non se ne sa più nulla.
Un altro particolare che è emerso in questi giorni è il mistero attorno al cellulare di Elena. Sembra infatti che il suo telefonino sia stato spento la sera precedente alla sua sparizione e mai più riacceso. Questo farebbe pensare ad una scenata di gelosia da parte di Michele durante la notte, magari l’uomo si è impossessato del cellulare per controllare la moglie.
Nelle trasmissioni televisive ultimamente ci si sta concentrando molto sul personaggio del marito e si stanno cercando riscontri sulla sua presunta morbosa gelosia.
L’ex fidanzato Paolo Lanzilli è intervenuto a Pomeriggio 5 (trasmissione finita nell’occhio del ciclone per non aver rispettato la privacy) dichiarando che Elena si lamentava della gelosia di Michele anche se non ne ha mai parlato male.

Lascia un commento

Back to Top