HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiElena Ceste: denunciato il mitomane che accusava Michele
elena ceste marito

Elena Ceste: denunciato il mitomane che accusava Michele

di

E’ trascorso un mese da quando il corpo di Elena Ceste è stato ritrovato nel canale di scolo vicino a casa sua. Era qui, forse, da quel 24 gennaio, ovvero da quando era scomparsa. Il corpo, o quel che resta del suo corpo nudo, è stato tirato fuori dal canale. Tirato fuori a fatica dal fango che è diventato cemento in quei lunghi mesi.

elena ceste maritoL’operaio, dipendente del comune di Isola D’Asti, stava ripulendo il canale quando si è trovato di fronte a qualcosa che non riusciva a distinguere, ma che intuiva essere orribile. Ha pensato di chiamare il suo sindaco , ovvero colui che aveva autorizzato i lavori. Il sindaco è andato sul posto, ed ha capito subito cosa doveva fare: chiamare i carabinieri.

Al maresciallo di Costigliole d’Asti  dice di avere, forse, ritrovato Elena Ceste. Prima di qualsiasi identificazione ufficiale, prima dell’autopsia, quel corpo nudo privo di tracce o brandelli di vestiti, e così vicino a casa di Elena Ceste, ha fatto pensare immediatamente alla madre di Costigliole D’Asti, scomparsa 8 mesi prima. E a suo marito Michele che aveva sempre raccontato della moglie andata via nuda, quella mattina, senza vestiti, abbandonati vicino al cancello.

Poi gli esami del dna hanno dato la sua conferma. E’ la soluzione  di una parte del mistero, ma non della spiegazione finale. Perchè tanti si domandano ancora come sia morta Elena Ceste. Potrebbe averla uccisa il marito: ma perchè?

Alla ricerca di una conferma, l’attenzione di tutti si concentra sula rete. Su Facebook. E si scava nella vita privata di Eelena. Si conta addirittura con quante persone Elena abbia intessuto rapporti di amicizia e non. Si parla di amanti, presunti,  ma sempre amanti. Anche se nessuno di loro ha mai detto di esserlo stato.

Sono uomini di cui si è già parlato in passato. Uomini che sono già stati sentiti, e che gli inquirenti conoscono bene. Loro non hanno nulla a che vedere con la scomparsa, e la morte, di Elena.

Elena Ceste è una donna come tante. Una brava mamma. E non c’è bisogno di tessere chissà quali  misteri per qualche messaggio via internet, o  er un caffè o una passeggiata con un uomo che non era Michele, il marito. E qualcuno potrebbe approfittarsi di lei per un briciolo di notorietà? Purtroppo si.

Uno di questi sì. Il programma Chi l’Ha Visto lo ha intervistato, ma qualcosa non torna. La registrazione non va in onda la settimana scorsa e non viene nemmeno ricontattato,ma nel frattempo l’uomo viene sentito dai Carabinieri. E non convince nemmeno loro. Alla fine si è scoperta la verità: si tratta di un mitomane in cerca di notorietà che ora è stato denunciato.

E poi ci sono i vari indizi. La bottiglietta ritrovata nel fosso potrebbe essere anche ETERE. Un altro mistero è legato anche al telo che l’ha avvolta per tanti mesi. Infine, un ultimo dubbio sorge a proposito dei vestiti: la vicina dice di averla vista quella mattina con pantaloni chiari, mentre quelli consegnati da Michele ai carabinieri sono più scuri.

Dov’è la verità? Di sicuro c’è solo la morte della povera Elena Ceste, e tanti (troppi!) elementi che non combaciano.

(Fonte Chi l’Ha Visto)

Lascia un commento

Back to Top