HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsEmanuele Tatone, ucciso insieme ad un altro uomo

Emanuele Tatone, ucciso insieme ad un altro uomo

di

Due cadaveri sono stati ritrovati a ai confini di Novate Milanese, a nord di Milano ed uno di questi è di un ex boss

I due uomini che sono stati ritrovati senza vita appartengono a due pregiudicati. Si tratta del 52enne Emanuele Tatone e del 54enne Paolo Simone.

Emanuele Tatone apparteneva alla famiglia Tatone conosciuta a Quarto Oggiaro per la fama criminale, mentre Paolo Simone era un tossicodipendente originario della zona di Bruzzano.

Entrambi sono stati colpiti alla testa da un proiettile, ma al momento dell’omicidio si trovavano a diversi metri di distanza, tanto che le prime segnalazioni erano state date per la presenza di un solo cadavere, non due. Solo successivamente è stato ritrovato il secondo uomo vicino agli argini di un canale a sud di Milano.

La squadra mobile di Milano insieme alla Scientifica sono giunti sul luogo del delitto in cui hanno ritrovato una Opel scura che apparteneva probabilmente ad una delle vittime.

emanuele tatone

Secondo gli inquirenti i due avrebbero dovuto incontrare qualcuno, che evidentemente era proprio il loro assassino.

Le indagini stabiliranno se si è trattato di un litigio finito male o di un regolamento di conto tra criminali.

Paolo Simone pare non abbia mai avuto legami con Emanuele Tatone ed è per questo che si cercherà di fare luce su cosa li abbia accomunati.

Emanuele Tatone inoltre pur appartenendo ad una famiglia criminale, non aveva lo stesso spessore criminale dei fratelli, per questo veniva chiamato il “Boss decaduto”. Dopo essere stato in carcere per 24 anni a causa di spaccio e di tentato omicidio, è stato costretto a vivere gli ultimi anni di vita in una tenda. Tossicodipendente e pare anche gravemente malato da anni era stato derubato addirittura dell’unico riparo che aveva a disposizione, tanto che nel quartiere tutti dicevano che ormai il Boss decaduto non era più nessuno.

 

Lascia un commento

Back to Top