HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiFausta Bonino, l’infermiera killer, è pericolosa: “Potrebbe uccidere anche i familiari”

Fausta Bonino, l’infermiera killer, è pericolosa: “Potrebbe uccidere anche i familiari”

di

fausta bonino-infermiera killerFausta Bonino, infermiera di 55 anni, è stata ormai definita il serial killer dell’ospedale di Piombino. La donna è infatti accusata di 13 omicidi e, secondo gli esperti, potrebbe essere una persona molto pericolosa anche per i familiari

Fausta Bonino è stata accusata di omicidio plurimo aggravato dalla premeditazione e della crudeltà. Tredici sarebbero i pazienti che la donna ha volontariamente ucciso mentre era di turno nel reparto di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Piombino. La donna è stata inoltre definita pericolosa, per i pm, quest’ultima potrebbe colpire anche un familiare: “Le medicine utilizzate per curare l’epilessia possono avere effetti collaterali di ‘depersonalizzazione’, un disturbo della personalità in cui il soggetto sente il suo corpo come estraneo anche se sa il corpo è suo. In alcuni casi può sentirsi come un robot o avere una sensazione di irrealtà, come se fosse in un sogno o dentro un film. C’è un’intercettazione nella quale la stessa Fausta Bonino fa riferimento ai suoi problemi di salute e alle conseguenze che potrebbero aver causato nel suo comportamento. Il nostro compito è quello di prevenire altri decessi”.

A difenderla è il suo avvocato e amica, Cesarina Barghini: “La Bonino è fiduciosa. Ma dopo quasi venti giorni di carcere è molto provata. Vorrei vedere chi non lo sarebbe, sapendo di essere innocente. Questa accusa le è stata cucita addosso. Era necessario dopo tutte quelle morti individuare un colpevole e Fausta Bonino era il colpevole più facile, sempre presente in reparto. Per di più, tutti sapevano della sua epilessia, un disturbo che risale a tanti, tantissimi anni fa, che non è pertinente con quanto sostiene l’accusa sulle sue condizioni di salute. Sono allibita – continua Barghini – mi sarei aspettata che a fare la perizia pschiatrica fosse stata la Procura e invece l’ha chiesta la mia cliente. E secondo loro sarebbe anche capace di uccidere un familiare, stiamo scherzando?”.

Fonte: Lanazione.it

Lascia un commento

Back to Top