HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsFederica Giacomini: condannato a 20 anni il killer dell’ex pornostar
federica_giacomini

Federica Giacomini: condannato a 20 anni il killer dell’ex pornostar

di

Franco Mossoni, ex compagno di Federica Giacomini è stato condannato a 20 anni di carcere e 10 di misura di sicurezza per l’omicidio dell’ex pornostar. Il corpo della donna era stato rinvenuto sul fondo del Lago di Garda, all’interno di un baule e qualche giorno dopo erano scattate le manette ai polsi del 56enne.

federica_giacominiSi è concluso il processo di primo grado contro Franco Mossoni, accusato di aver ucciso la ex compagna Federica Giacomini, meglio conosciuta come Ginevra Hollander. La donna aveva un passato da attrice in pellicole hard. La sentenza è arrivata mercoledì e se a livello penale c’è stata una prima conclusione, ora inizia la parte civile perché il legale della famiglia di Federica Giacomini ha chiesto un risarcimento danni di 100 mila euro per ciascuno di loro, con la motivazione che Mossoni era sano quando ha ucciso la donna.

Federica Giacomini abitava a Desenzano del Garda ed era scomparsa a gennaio del 2014. Dalle indagini era emerso che la donna aveva abitato a Vicenza in una casa in affitto insieme a Mossoni. In quella stessa abitazione erano state trovate armi e indumenti intimi di proprietà della donna, anche se a far cadere i sospetti sull’uomo era stato un cellulare che gli aveva regalato la vittima. Proprio da quel cellulare erano partite una serie di telefonate che ha consentito agli investigatori di ricostruire il piano criminale messo a punto da Franco Mossoni.

Federica Giacomini è stata uccisa da una serie di colpi inferti con violenza alla testa e poi il suo corpo era stato nascosto in un baule gettato in mezzo al Lago di Garda. L’uomo ha modificato la cassa rendendola simile a quelle che vengono utilizzate per i rilievi. Per gettarla si è finto biologo e si è fatto accompagnare da un barcaiolo. Il baule con il corpo di Federica Giacomini è stato rivenuto solo il 17 giugno e il 30 giugno Mossoni è stato arrestato. Si trovava in un ospedale giudiziario dopo essersi travestito da Rambo e aver seminato il panico in un nosocomio di Vicenza.

Lascia un commento

Back to Top