HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsUltimissimeFederico Leonelli avrebbe ammazzato sotto effetto della droga Wall Street

Federico Leonelli avrebbe ammazzato sotto effetto della droga Wall Street

di

Sarebbe questa la tragica scoperta effettuata dagli inquirenti dopo una serie di indagini sul killer della povera colf decapitata nella villa dell’Eur. Leonelli era un paziente psichiatrico bisognoso di determinate cure ma che ha sempre rifiutato anche i consigli e le raccomandazioni del suo medico curante

federico-leonelliInutili sono stati anche i tentativi della famiglia che disperata ha più volte tentato di curarlo. Saranno tutti i necessari esami tossicologici che si effettueranno i prossimi giorni a determinare la quantità di sostanze presenti nel suo corpo mista ai medicinali di cui abusava.

I prelievi sul corpo del killer sono stati effettuati ieri sera nel corso dell’autopsia svolta dall’istituto di medicina legale di Tor Vergata. I primi risultati sul giovane Federico confermerebbero che il 35enne sia stato raggiunto da due proiettili, uno al cuore e l’altro sotto la spalla sinistra. La traiettoria d’ingresso è quella dall’alto verso il basso e questo determinerebbe anche la scena dell’ uccisione per legittima difesa.

Leonelli si trovava comunque nella parte inferiore della villa, dove stava raggiungendo l’auto che sarebbe servita per la fuga.  Vi sono però delle immagini, quelle delle telecamere di sorveglianza della casa, che avrebbero ripreso l’orrendo omicidio e l’atroce scena della decapitazione.

Lo stesso killer sarebbe uscito da quel seminterrato armato di coltello e insanguinato ed il volto coperto da occhialioni e maschera filtro, questa è stata la scena che si è presentata davanti agli occhi della polizia.

Purtroppo anche i due agenti saranno inseriti nel registro degli indagati come responsabili dell’omicidio di Leonelli, anche se hanno agito per autodifesa, è indiscutibile, ma la giustizia apre un automatico un’azione disciplinare, con la speranza che poi venga tutto archiviato.

Resta il fatto che le sevizie subite dalla giovane colf vanno al di là di qualsiasi logica, infatti è anche lo stesso Arcudi, capo dell’equipe che ha effettuato l’autopsia sulla donna , a definirsi sconcertato circa l’atrocità subita dalla giovane.

 

Lascia un commento

Back to Top