HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiFemminicidioNewsFemminicidio: Ida Fontana è un’altra vittima
femminicidio

Femminicidio: Ida Fontana è un’altra vittima

di

La lista delle vittime di femminicidio continua ad allungarsi. Questa mattina Ida Fontana è stata uccisa dal marito. L’uomo si è presentato spontaneamente ai carabinieri per raccontare l’accaduto ed è stato tratto in arresto. Il corpo senza vita della povera Ida è stato ritrovato in cucina, riverso sul pavimento.

femminicidioBasteranno tutte le scarpette rosse in circolazione a contare il numero delle vittime di femminicidio? Ogni giorno le notizie di cronaca raccontano di terribili omicidi maturati tra le mura domestiche e non, in cui le vittime sono le donne. Secondo le statistiche la media in Italia è di una vittima di femminicidio ogni due giorni. Nonostante gli sforzi delle associazioni di volontariato che sono vicine alle donne che subiscono abusi fornendo il supporto di cui hanno bisogno, la situazione piuttosto che migliorare, peggiora. E’ il rancore che spinge gli uomini ad agire con violenza.

Ma Ida Fontana quali colpe poteva avere? E’ lei l’ultima vittima di femminicidio. Questa mattina è stata colpita a morte dal marito, Umberto Scassillo, di 70 anni. L’uomo ha ucciso la moglie nella cucina della loro abitazione in via Nazionale, a Torre del Greco. Subito dopo il delitto l’anziano si è recato in caserma per costituirsi.

I militari hanno raggiunto l’appartamento con la speranza che la donna fosse ancora in vita. Quando hanno visto il corpo riverso sul pavimento in una pozza di sangue hanno capito che non c’era più niente da fare. Scassillo si è avventato sulla donna con un oggetto contundente e l’ha colpita ripetutamente alla testa. L’uomo è stato arrestato ed è sotto interrogatorio da molte ore per capire cosa abbia scatenato il raptus di follia. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti anche un delitto premeditato. I militari stanno sentendo parenti e amici della coppia per capire se ci fossero dei problemi particolari.

Lascia un commento

Back to Top