HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsOmicidi in FamigliaFirenze, omicidio suicidio: uccide la ex moglie a coltellate e poi si toglie la vita, prima invia un sms all’amico

Firenze, omicidio suicidio: uccide la ex moglie a coltellate e poi si toglie la vita, prima invia un sms all’amico

di

Tragedia a Firenze dove una coppia di ex coniugi trentenni sono stati ritrovati privi di vita nella loro auto. I due si erano separati da un mese. Il medico legale che ha eseguito gli accertamenti ha avuto pochi dubbi sulla dinamica: è stato un omicidio suicidio.

polizia - omicidioA Firenze, lungo l’Arno c’è un campo in cui vanno tutte le coppiette per appartarsi. Nella notte tra domenica e lunedì, in quel luogo si è consumato un omicidio suicidio. I poliziotti hanno trovato i corpi di due trentenni massacrati dalle coltellate. In un primo momento si è pensato ad un’aggressione, ma al medico legale sono bastati pochi minuti per ricostruire quanto accaduto. Michela aveva cercato di aprire lo sportello per scendere dalla macchina, Mattia l’ha fermata squarciandole la gola con un coltello. Sarebbero seguite diverse coltellate. Poi l’uomo si è tolto la vita con la stessa arma.

Mattia Di Teodoro aveva chiamato la moglie Michela Noli, forse per convincerla ancora una volta a tornare insieme, con la scusa di restituirle le sue cose. Lei era un hostess di terra all’aeroporto di Firenze. Da qualche tempo era andata a vivere con i genitori e frequentava un altra persona. La coppia non aveva figli. Di Teodoro era un uomo piuttosto mite, lavorava nella tipografia di famiglia. Nessuno avrebbe mai immaginato che avrebbe potuto compiere un gesto così estremo.

Poco prima dell’omicidio suicidio, Mattia ha scritto un sms ad un amico con cui lo informava di aver già ucciso l’ex moglie. L’amico ha subito contattato la Polizia e sono partite le ricerche. Nella giornata di sabato, l’uomo avrebbe ricevuto altri strani sms, ma ha pensato che Mattia fosse solo arrabbiato. In uno di questi messaggi avrebbe però scritto che si era documentato sui punti da colpire per uccidersi in maniera rapida.

Secondo quanto appreso da alcuni conoscenti delle vittime, sempre sabato mattina il 35enne aveva incontrato l’ex moglie e il nuovo compagno, augurando loro il meglio per il futuro. Poco dopo però avrebbe iniziato a scrivere anche a lei molti sms sino alla richiesta di un incontro chiarificatore.

Fonte: Corriere.it

Lascia un commento

Back to Top