HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsFoggia, litiga e uccide il vicino: aveva parcheggiato male

Foggia, litiga e uccide il vicino: aveva parcheggiato male

di

poliziaA Foggia un uomo è stato ucciso dopo un banale litigio. La vittima si chiamava Pompeo Piserchia, pregiudicato di 34 anni, il quale è stato raggiunto da alcune coltellate inferte dal vicino, Alberto Riccio, anch’egli con precedenti penali

Un banale litigio si è trasformato in pochi minuti in una vera e propria tragedia. Pompeo Piserchia e Alberto Riccio stavano litigando, molto probabilmente per un parcheggio fatto male, quando dalle parole sono passati ai fatti. Riccio, nel bel mezzo della discussione, avrebbe estratto un coltello a serramanico con il quale avrebbe colpito Piserchia al petto e all’addome.

Quest’ultimo sarebbe stato immediatamente trasportato agli Ospedali Ruiniti di Fogglia, dove è purtroppo deceduto dopo quasi un’ora dal ricovero. Riccio invece, sarebbe stato portato nel commissariato di polizia, qui si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere. Poco dopo il 32enne avrebbe raccontato agli agenti di aver litigato con la vittima perchè la sua auto era stata parcheggiata male, tanto da ostruire il passaggio della sua vettura.

Per il momento le indagini degli esperti continuano per avere conferme sul movente. Nel frattempo, nell’abitazione dell’assassino sarebbe stato rinvenuto il coltello ancora sporco di sangue. Sul luogo del delitto, pare inoltre che ci siano state diversi testimoni, i quali però non avrebbero fornito alcun aiuto alla polizia.

Fonte: Repubblica.it

Lascia un commento

Back to Top