HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsFoggia: omicidio in stazione
omicidio in stazione

Foggia: omicidio in stazione

di

Nella notte tra il 23 e il 24 aprile si è consumato un terribile omicidio in stazione a Foggia. La vittima, Karim Sisi, era un marocchino. E’ stato massacrato a colpi di pietre e pugnalato con un cacciavite da Idriss Ouaamou, un suo connazionale. Il movente un banale litigio per futili motivi tra “vicini” di vagoni fermi presso la stazione ferroviaria di Foggia che sono stati trasformati in dormitori di fortuna dagli extracomunitari.

omicidio in stazioneL’omicidio in stazione che si è consumato alla periferia della città di Foggia è avvenuto in un contesto di degrado. Karim Sisi, il marocchino 34enne è stato colpito all’altezza della clavicola, ad un fianco e all’avambraccio. Probabilmente se fossero intervenuti i soccorsi si sarebbe salvato. Gli agenti della Polizia hanno arrestato un uomo di due anni più giovane della vittima, anche lui di origini marocchine.

Gli agenti della sezione volante, la squadra mobile e la Polfer hanno accertato che tra Karim e Idriss c’erano alcune tensioni spesso sfociate in violenza. La convivenza forzata ha fatto perdere la testa a Idriss. La vittima viveva da tempo presso i vagoni della zona “Platea lavaggio carri bestiame” con un connazionale, l’assassino invece condivideva il vagone con la sua compagna e un homeless italiano.

All’omicidio in stazione hanno assistito molti degli occupanti dei vagoni che hanno allertato la polizia, consentendo agli agenti di bloccare l’assassino e di identificarlo. Nel mese di settembre Idriss Ouaamou era stato arrestato per rissa. Dopo qualche ora ha confessato di aver ucciso Karim Sisi e di non provare alcun senso di colpa per la sua morte. Ouaamou è accusato di omicidio volontario con l’aggravante di “motivi futili e abietti”.

Lascia un commento

Back to Top