HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsFotoreporter uccisa in Afghanistan

Fotoreporter uccisa in Afghanistan

di

fotoreporterL’attentato che ha stroncato la vita della fotoreporter tedesca Anja Niedringhaus di 48 anni e ferito la reporter Katthy Gannon di 60 anni, è avvenuto a Khost, nella parte orientale dell’Afghanistan

La fotoreporter è purtroppo morta sul colpo e un testimone ha raccontato che al momento della sparatoria le due colleghe ero in viaggio verso la periferia di Khost per poter partecipare alle elezioni presidenziali e consegnare delle schede nel distretto di Tani.

Il mezzo era scortato dagli agenti dell’esercito e dalla polizia nazionale quando un uomo si è avvicinato all’auto urlando “Allah akbar” e sparando contro le donne con un Ak-47. L’assassino, un ufficiale della polizia Naqibullah, è stato immediatamente arrestato.

Le motivazioni di tale gesto sono ancora poco certe. La fotoreporter Anja Niedringhaus nel 2005 aveva vinto il premio Pulitzer per la Fotografia Breaking News nella copertura della guerra in Iraq e il premio di Coraggio nel giornalismo femminile.

Questo è il terzo attacco contro i giornalisti nelle ultime settimane di questo 2014. Il più recente è stato l’assassinio dello svedese Nils Horner, ucciso mentre intervistava delle persone. Due settimane fa è stata la volta di Sardar Ahmad, di sua moglie e dei suoi due figli, ad essere risparmiato solo il più piccolo della famiglia, un bimbo di 2 anni che è stato fotografato durante il ricovero in ospedale proprio dalla fotoreporter vittima di questo ultimo attacco.

Le forze afghane hanno assicurato sicurezza durante queste elezioni iniziate nel più tragico dei modi, tramite l’aiuto dell’esercito, della polizia afghana e la Forza internazionale che interverrà solo in caso di necessità. Lo Stato maggiore dell’esercito in una conferenza stampa a Kabul Karimi ha invitato “gli elettori afghani ad avere fiducia delle proprie forze di sicurezza recandosi in massa alle urne” e ha poi continuato: “Lavoriamo al piano per la sicurezza del voto da almeno un anno ed abbiamo dispiegato i nostri uomini in tutte le province del Paese.”

Il presidente ha invece invitato tutti a votare e ha dichiarato che “la grande partecipazione popolare durante la campagna elettorale prova che il futuro dell’Afghanistan sarà molto più brillante di quello attuale”.

Lascia un commento

Back to Top