HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Omicidi in FamigliaFranca Ranghino, uccisa nella sua abitazione: fermata la figlia

Franca Ranghino, uccisa nella sua abitazione: fermata la figlia

di

AlessandriaFranca Ranghino, 81 anni, è stata rinvenuta priva di vita nella sua villetta. Dopo ore di interrogatorio, per la figlia, Cristina Carenzo, è stato disposto il fermo. La donna potrebbe essere stata uccisa proprio dalla figlia

A lanciare l’allarme per la morte di Franca sarebbe stata Cristina Carenzo, la figlia della vittima, che, secondo le prime ricostruzioni del caso, in un momento di follia avrebbe avuto il coraggio di uccidere la mamma. Il tutto sarebbe nato durante un violento litigio. E’ per questo che Cristina avrebbe ammazzato di botte Franca Ranghino, per poi finirla con un corpo contundente.

Secondo quanto pubblicato da LaStampa.it, le due donne vivevano insieme a Vercelli, in una villetta a due piani dove si è consumato l’omicidio. Mamma e figlia sembrerebbe non avere avuto un buon rapporto, litigavano spesso forse perchè la figlia, che fino alla morte del padre aveva lavorato nel suo studio, non lavorava più perchè l’attività di famiglia era chiusa da tempo.

Nelle ultime ore, durante l’ennesima discussione, la tragedia. Soltanto la mattina successiva al delitto di Franca Ranghino, la figlia avrebbe avuto il coraggio di chiamare il medico di base, il quale ha immediatamente allertato il 113. Sul corpo della vittima, rinvenuto nei pressi dell’ingresso dell’abitazione, sono state rinvenute numerose ecchimosi, segni inevitabili di una morte violenta.

Dopo che Cristina è stata accompagnata in Questura, dopo diverse ore di interrogatorio, gli esperti hanno deciso di fermarla e trasferirla in carcere. Quest’ultima però non avrebbe ancora confessato.

Per fare luce sul caso, continuano le indagini nel massimo riserbo. Nelle prossime ore sarà inoltre disposta l’autopsia sul cadavere di Franca Ranghino e la convalida dell’arresto per la figlia.

Lascia un commento

Back to Top